[FOTO] La vita del microcosmo in mostra a Genova fino al 15 giugno 2014


Fino al 15 giugno 2014 il Museo Civico di Storia Naturale G Doria di Genova ospiterà la mostra Zanne, corazze e veleni – le strategie di sopravvivenza di insetti, ragni, anfibi e rettili curata dai naturalisti e fotografi scientifici Emanuele Biggi e Francesco Tomasinelli.

All’interno del percorso proposto dalla mostra si sviluppa la natura nella quotidiana sfida per la sopravvivenza: un viaggio curioso quanto denso di mistero nel quale potrete approfondire le inesplorate capacità di adattamento di insetti, aracnidi, anfibi. Rettili dai corpi sinuosi, i colori accesi, le fluorescenze aliene e al tempo stesso meravigliosamente mimetiche. Perché nel mondo naturale nulla è per caso.

Accanto al percorso fotografico, all’interno della mostra è possibile scoprire 16 terrari con animali vivi immersi nell’habitat naturale, che affascineranno adulti e bambini, per i quali è disponibile un’ulteriore occasione di approfondimento grazie ai laboratori interattivi in cui scoprire i segreti del microcosmo.

Info Zanne, corazze e veleni
Presso Museo di Storia Naturale G. Doria
Fino al 15 giugno 2014
Dal martedì alla domenica, dalle ore 10 alle ore 18: chiusura il lunedì
Biglietti: 3 euro per la visita alla mostra, 8 euro per visita alla mostra e al Museo; 6 euro biglietto ridotto per la visita alla mostra e al Museo
Tel 010 564567

Maddalena De Bernardi © RIPRODUZIONE RISERVATA | Foto web

Caro lettore,

Latitudes è una testata indipendente, gratis e accessibile a tutti. Ogni giorno produciamo articoli e foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro.

Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto. E con lo stesso coraggio che ormai da 10 anni ci rende orgogliosi di quello facciamo. Grazie.