Lituania, seguendo la via dell’ambra

di Gabriele Laganà

Conosciuta come oro della Lituania, l’ambra del Baltico è una delle gemme più ricercate del mondo, tanto da essere diventata un prezioso materiale col quale creare gioielli, oggetti pregiati e non solo. Grazie alla presenza di acido succinico, possiede anche proprietà benefiche e curative per il corpo e rappresenta un rimedio naturale contro infiammazioni e problemi alle vie respiratorie.

Un tempo, per mercanteggiarla e soddisfare la forte richiesta, esisteva la Via dell’ambra, un complesso sistema di vie commerciali che dal Nord Europa conduceva fino al Mediterraneo. Oggi il Lithuanian State Department of Tourism, in collaborazione con World Tourism Organization of the United Nations, ha creato della Via Mondiale dell’Ambra, un progetto volto a promuovere i Paesi situati lungo l’antica rotta. A tal fine è stato lanciato il sito WorldAmberRoad che offre la possibilità di seguire un tour virtuale lungo un percorso tematico che permette di scoprire le proprietà e gli utilizzi dell’ambra visitando spiagge, musei, gallerie, centri benessere e laboratori di artisti ed artigiani esperti.

Uno dei luoghi più importanti in Lituania è la Baia dell’Ambra a Juodkrante: qui, a fine ‘800, venne ritrovato il cosiddetto “Tesoro di Juodkrante”, un eccezionale reperto archeologico formato da 434 artefatti di ambra grezza con raffigurazioni umane e animali realizzati nel Neolitico. Chi desidera saperne di più su storia e usi di questo pregiato materiale può visitare il Museo e Galleria dell’Ambra a Vilnius: ospitato in una casa in stile barocco del XVII secolo, custodisce pezzi rari con inclusioni, una splendida ricostruzione del tesoro di Juodkrante e opere prodotte dalle creative mani di artisti contemporanei. Simpatica e accattivante è la possibilità offerta ai visitatori di acquistare articoli realizzati da famosi gioiellieri.

Un altro interessante spazio espositivo si trova nella città di Palanga dove, nella magnifica cornice del maniero del Conte Tiškevi?iai, è situato il Museo Nazionale dell’Ambra che conserva numerosi oggetti tra i quali spiccano interessanti pezzi di ambra grezza rinvenuti nel Baltico. Fin dall’antichità la preziosa resina fossile era nota per le sue proprietà benefiche e curative per il corpo; oggi alcuni test scientifici ne hanno confermato le capacità straordinarie, rivalutando così una tradizione millenaria. Al fine di sfruttare queste salutari qualità, un po’ in tutto il Paese sono sorti centri benessere e Spa che offrono piacevoli trattamenti. Tra questi Nidos Kopos, recentemente aperto a Nida e Vilnius, utilizza solo materiale proveniente dal Baltico e propone servizi per adulti e bambini di tutte le età, dalle maschere per il viso fino a cure complete di tre giorni.

Il Royal Spa Residence, situato nella località termale di Birštonas e immerso nella natura, dispone di diversi pacchetti tra cui il ‘Palms of Amber’, che include numerose soluzioni per regalare sollievo al fisico e allo spirito. Anche in cucina si fa un uso sapiente di questo vero tesoro naturale: nella città costiera di Klaipeda vi è Friedrich coffee and tea house, luogo perfetto dove assaporare il té all’ambra, dalle caratteristiche rilassanti e anti-infiammatorie, e acquistare souvenir fatti con l’oro della Lituania. ? gl

Foto Web | Riproduzione riservata © Latitudeslife.com

Caro lettore,

Latitudes è una testata indipendente, gratis e accessibile a tutti. Ogni giorno produciamo articoli e foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro.

Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto. E con lo stesso coraggio che ormai da 10 anni ci rende orgogliosi di quello facciamo. Grazie.