Oktoberfest lowcost: come arrivare e dove soggiornare

oktoberfest-lowcostFiumi di birra a volontà per un’atmosfera di festa impareggiabile. L’Oktoberfest di Monaco torna anche quest’anno più carica che mai. Un evento di tale portata non ha bisogno di presentazioni, la sua è una tradizione secolare e come tale, di anno in anno, porta in Germania milioni di turisti e persone che hanno voglia di divertirsi. Ma come fare per raggiungere la festa più attesa d’autunno senza spendere un patrimonio? Ecco qualche dritta su come arrivare e dove soggiornare lowcost.

Dal 17 settembre al 3 ottobre la birra scorrerà lungo le strade della Baviera, ci sarete anche voi?

Oktoberfest in bus

Una delle soluzioni per raggiungere Monaco spendendo poco è il bus. Corre in nostro aiuto FlixBus, la start up dei servizi autobus a lunga percorrenza, che per l’occasione fa viaggiare i suoi mezzi verde acceso anche di notte, consentendo così a chi non vuole rinunciare alla festa della birra più famosa al mondo di godersela in giornata, rientrando in Italia in notturna. Dieci le città italiane con connessioni attive: di Milano e Trento sono disponibili fino a cinque corse quotidiane (in totale tra diurne e notturne), mentre da Bolzano la frequenza nel weekend raggiunge i nove collegamenti al giorno. Giornalmente si può arrivare a Monaco partendo da Roma, Firenze, Venezia, Torino, Padova, Verona e Merano. Prezzi contenuti e massimo comfort: la birra vi attende.

Oktoberfest in auto

L’idea di spendere poco vi alletta ma all’autobus preferite la comodità dell’auto: nessun orario da rispettare, che sogno. Chi parte dal nord Italia probabilmente raggiungerà l’Oktoberfest con la propria auto, magari condividendo il viaggio con amici per risparmiare sui costi. È probabile invece che chi arriva da più lontano ricorra al noleggio. Secondo i dati raccolti da Happy Car, portale che confronta le migliori offerte di auto a noleggio in tutto il mondo, oggi noleggiare un’auto nel periodo dell’Oktoberfest risulta più conveniente che in passato: se nel 2014 i prezzi si aggiravano attorno ai 36 euro al giorno, nel 2016 sono scesi a circa 33.

[alert color=”EF9011″ icon=”9998″]LEGGI ANCHE: Vacanze d’autunno. 7 destinazioni per dire no al freddo[/alert]

Dove soggiornare

Se siete animi avventurosi e vi affascina l’idea di dormire sotto un tetto di stelle, soluzione conveniente per risparmiare il costo dell’albergo è il camping. Allestito in occasione della festa della birra, l’Oktoberfest Camping, al modico costo di 35 euro a notte in due, offre diversi servizi: piazzole attrezzate, un ristorante, un supermercato. I giovani possono invece optare per il classico ostello, l’ideale per chi non vuole spendere un patrimonio senza però rinunciare alla comodità. Consigliati sia per posizione che prezzi il Wombats City Hostel, il Meininger Munich City Center e l’Euro Youth Hostel.

di Ilaria De Pasqua |Riproduzione riservata © Latitudeslife.com

Caro lettore,

Latitudes è una testata indipendente, gratis e accessibile a tutti. Ogni giorno produciamo articoli e foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro.

Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto. E con lo stesso coraggio che ormai da 10 anni ci rende orgogliosi di quello facciamo. Grazie.