Addobbi degli alberi di Natale nel mondo

Molti avranno già addobbato l’albero di Natale. Ogni paese ha una sua propria tradizione per realizzarlo, che sia fatta di pop corn o origami. EveningStandard ha trovati alcuni affascinanti esempi di addobbi natalizi nei diversi paesi del mondo.

Conchiglie in Australia

In Australia il Natale si svolge durante la stagione estiva, per questo motivo gli alberi hanno un aspetto meno invernale. Vengono così spesso decorati con conchiglie semplici o decorate e impreziosite.

Ragni in Ucraina

In Ucraina le famiglie decorano gli alberi con lucenti ragnatele e piccoli, e finti, ragni. Questa tradizione deriva da una leggenda secondo cui un ragno decorò con le sue ragnatele l’albero di una famiglia povera che non poteva permettersi gli addobbi. Le sue ragnatele il giorno di Natale si trasformarono in oro, rendendo ricca la famiglia.

Biscotti di Kerstkransjes nei Paesi Bassi

Nei Paesi Bassi c’è la tradizione di appendere all’albero dei gustosi dolcetti. I Kerstkransjes sono dei biscotti burrosi, decorati di solito con mandorle e cioccolato, a forma di ghirlanda natalizia che vengono appesi all’albero con dei nastri rossi.

Collane di pop corn negli Stati Uniti

Questa tradizione americana era una vera e propria mania negli anni ’50 -’60. Deriva da quando gli alberi di Natale esterni venivano decorati con cibo per sfamare la fauna selvatica.

Himmeli in Finlandia

Queste strutture geometriche venivano tradizionalmente realizzate in  paglia e venivano appese in Finlandia  sopra il tavolo il giorno di Natale, rimanevano lì fino a metà estate come portafortuna per un buon raccolto. Oggi gli Himmeli si possono trovare, fatti di diversi materiali, appesi negli alberi delle case finlandesi.

Candele vere in Germania

Può effettivamente risultare un po’ pericoloso mettere delle candele accese nell’albero, per questo oggi si possono sostituire con candele al LED, che danno lo stesso caldo effetto. Si pensa che la tradizione delle candele sia stata introdotta da Martin Lutero nel XVI secolo per ricreare un cielo notturno stellato. O Tannenbaum.

Origami in Giappone

Il Natale non è particolarmente festeggiato in Giappone, è infatti considerato un normale giorno lavorativo. Per questo motivo nel paese, una volta, per chi invece il Natale lo celebrava, era difficile trovare chi vendesse gli addobbi. È nata così la tradizione di farsi le decorazioni dell’albero da sé con gli origami. Sugli alberi si vedono soprattutto colorati uccelli di carta.

Testo di Chiara Dalla Fontana |Riproduzione riservata © Latitudeslife.com

Caro lettore,

Latitudes è una testata indipendente, gratis e accessibile a tutti. Ogni giorno produciamo articoli e foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro.

Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto. E con lo stesso coraggio che ormai da 10 anni ci rende orgogliosi di quello facciamo. Grazie.