Ritornare ad ammirare le stelle al Bryce Canyon

Tutta la zona di Bryce Canyon è una meta adatta agli astro-amatori e astro-fotografi: l’aria è tersa e non subisce l’inquinamento luminoso.

Foto di AnnBoulais da Pixabay

L’emozione di alzare gli occhi e guardare il cielo stellato è una passione comune; purtroppo però la maggioranza delle persone vive in città o nelle immediate vicinanze, e l’inquinamento luminoso impedisce di godere appieno del cielo notturno.

Circa un terzo della popolazione mondiale non è in grado di vedere la Via Lattea senza spostarsi considerevolmente dalla propria residenza. In effetti osservare la nostra galassia è un evento così emozionante forse anche perché raro, per noi abituati a vedere solo qualche stella, perché tutte le altre sono offuscate dai lampioni e dalle altre luci della città.

Un luogo unico

La zona di Bryce Canyon, nel sud dello Utah, ha una densità di popolazione davvero molto bassa e su questo territorio non sorge alcuna grande città; per questo l’inquinamento luminoso è ridotto al minimo.

Inoltre il clima secco fa in modo che l’aria spesso sia molto tersa e dunque che le stelle siano visibili più nitidamente. Così è diventata una meta perfetta per coloro che vogliono scrutare e fotografare il cielo stellato senza luci fastidiose; senza dimenticare che il Bryce Canyon anche di giorno offre panorami stupendi ed esperienze entusiasmanti.

Dove andare a guardare le stelle nel Bryce Canyon

La combinazione panoramica tra il cielo notturno e le torri di roccia rossa di questa zona crea una commistione di colori e di forme degna dei migliori fotografi. Per godere di questi panorami ecco alcuni luoghi vivamente consigliati.

Bryce Canyon National Park

Foto di Adam Derewecki da Pixabay

Il cielo sopra al Parco è così stellato che quasi non servono torce per muoversi. Nelle notti più terse la Via Lattea è chiarissima e si estende da un orizzonte all’altro. Nei giorni giusti sono visibili puntini molto più luminosi, che non sono stelle, ma pianeti; tra questi Venere e Giove, così brillanti da proiettare una lieve ombra dietro alle alture rocciose.

Kodachrome State Park

il Kodachrome State Park è un altro Parco davvero speciale anche di giorno, ma che di notte fa sollevare il naso all’insù a chiunque si trovi lì in una sera senza nuvole. Una meta molto scelta dagli astro-fotografi e dai turisti in generale, che possono anche osservare la fauna selvatica, campeggiare e fare escursioni sui sentieri del Parco.

Grand Staircase e Capitol Reef

Lungo la strada che attraversa il Grand Staircase Escalante National Monument

Il Grand Staircase Escalante National Monument è un’area protetta, vasta e isolata; l’ideale quindi per chi ama campeggiare in luoghi selvaggi e incontaminati. Inoltre dormire sotto la Via Lattea è un’esperienza a dir poco emozionante.

Il Capitol Reef National Park, oltre al vantaggio di essere poco frequentato, e quindi molto più silenzioso e selvaggio, è stato inserito nella lista degli International Dark Sky Park, un elenco stilato dalla International Dark Sky Association; un riconoscimento meritato, considerato il cielo limpido e affollato di stelle.

Eventi astronomici della zona

Lo staff, i ranger e i volontari qualificati del Bryce Canyon National Park organizzano eventi per gli appassionati di astronomia, durante i quali propongono osservazioni astronomiche guidate. Queste presentazioni hanno luogo da maggio a settembre, ogni mercoledì e venerdì sera. Uno o due giorni ogni mese, in corrispondenza della fase di luna piena, organizzano passeggiate notturne tra le torri di roccia che proiettano ombre lunari tanto spettrali quanto suggestive.

Il cielo stellato del Bryce canyon in inverno

Un altro momento clou nel Bryce Canyon per gli amanti delle stelle è l’annuale Festival di Astronomia, che ha luogo in corrispondenza della fase di luna nuova tra la seconda metà di maggio e la prima di giugno;infatti la luna piena, che pure crea luci e cieli meravigliosi, impedisce la visione delle stelle, vista la sua forte luminosità.

Anche durante questo festival i ranger del Parco accompagnano i turisti in escursioni notturne e compiono osservazioni guidate, presentazioni a tema astronomico, seminari sulle stelle e sul funzionamento dei telescopi, e tanto altro.

Il viaggio organizzato

Il tour operator Alidays Travel Experiences è tra i massimi specialisti italiani sugli Stati Uniti e propone viaggi tailor made nei Parchi dello Utah adatti a ogni esigenza.  Tel. + 39 0287238400.

Cinque i pacchetti di viaggio proposti

I grandi parchi Americani tra Canvas & Cabins – 11 Giorni / 10 Notti, 1990 euro

On the road da Las Vegas a Denver – 9 Giorni / 8 da 2190 euro

West Coast Greatest Hits! – 15 Giorni / 14 Notti, 2390 euro

West Coast Grand Circle – 15 Giorni / 14, 2190 euro

USA National Park on the road – 20 Giorni / 19 Notti, 7590 euro

A cura di Stefano Ghetti|Riproduzione riservata © Latitudeslife.com

Caro lettore,

Latitudes è una testata indipendente, gratis e accessibile a tutti. Ogni giorno produciamo articoli e foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro.

Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto. E con lo stesso coraggio che ormai da 10 anni ci rende orgogliosi di quello facciamo. Grazie.