[Letti per viaggiare] Viaggio nell'altra Germania

Compie con successo una delle operazioni più difficili nella narrativa odeporica la professoressa Gallino, con questo suo romanzo: divertire raccontando con grazia e umorismo una vacanza nella profonda ex Germania est, illustrando al contempo i risvolti storici – del passato lontano e di quello recente – attinenti ai luoghi via via visitati.

Esiste infatti un’altra Germania lontana dalla nazione di ferro capace di risorgere dopo la Seconda Guerra mondiale e diventare la potenza egemone in Europa. Comprende le cinque province della ex DDR e si estende dalla Pomerania-Meclemburgo, sul Mar Baltico, fino alla Sassonia sita nella parte più a sud. Dopo la caduta del regime comunista «nessuno aveva chiesto alle popolazioni che abitano nella parte geograficamente più a est, se volevano appartenere a una qualche specifica nazione, o se preferivano costituirsi in stato autonomo», e così la «Germania numero due» venne integrata a quella ufficiale. Se questo ha dato vita a una nazione unica, le Heimaten («patrie») sono rimaste sempre due. Come poteva essere altrimenti, dato che, per buona parte delle terre dell’est, Berlino era soltanto un luogo lontano, visto a malapena in televisione?

Attraversando «paesaggi naturali grandiosi», incontrando cittadini nostalgici e riscoprendo i solchi che la storia ha lasciato su quelle terre, Tilde Giani Gallino ci mostra una nazione «fastosa e inattesa» ma che è ancora costretta a vivere all’ombra di quella che sta dominando l’Europa. Ordinaria di Psicologia dello Sviluppo all’Università di Torino, con parecchi titoli al suo attivo, l’autrice dipinge capitoli interessantissimi dei luoghi attraversati tramite un linguaggio delicato e uno sguardo interrogativo come spesso solo una donna sa interpretare; i panorami che fuoriescono sono per noi a volte assai più misteriosi e lontani di altri oltreoceano, semplicemente per essere stati ammantati dalle nebbie segrete di un comunismo ormai davvero antico e sconcertante: la Gallino li rende finalmente riconoscibili, li umanizza, li critica spietata e li ama romanticamente, ma senza perdere mai né il senso dell’analisi colta né quello del divertissement.

Viaggio nell’altra Germania | Tilde Giani Gallino | Einaudi Torino 2013 | pp. 224 | prezzo: 21,00 euro

Testo di Andrea B. Nardi © RIPRODUZIONE RISERVATA

Caro lettore,

Latitudes è una testata indipendente, gratis e accessibile a tutti. Ogni giorno produciamo articoli e foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro.

Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto. E con lo stesso coraggio che ormai da 10 anni ci rende orgogliosi di quello facciamo. Grazie.