Concerti natalizi con il Boston Gay Men Chorus

gayboston

In Massachusetts l’atmosfera delle feste natalizie è particolarmente magica ed è parte integrante dello stile di vita e delle tradizioni. Da Boston, ai piccoli villaggi ed alle cittadine in tutto lo stato della Baia lo spirito della feste è accompagnato dall’allegria, dalle splendide decorazioni e della numerose manifestazioni con suoni e luci, ove la musica, lo stare insieme e la ricette della tradizione sono condivise tra la popolazione locale ed i turisti.

Fra i numerosi concerti in calendario, meritano di essere segnalati i quattro spettacoli “Jngle All The Way” del famoso Boston Gay Men Chorus, che si esibisce l’11, il 16, 17 e 18 Dicembre alla Jordan Hall a Boston, teatro del New England Conservatory. Un pomeriggio e tre serate tutte a quest’esperienza musicale che ispira al cambiamento, costruisce la comunità e celebra la differenza. Il BGMC (Boston Gay Men’s Chorus) presenterà pezzi tradizionali ma anche gradite sorprese in un repertorio sempre splendido per celebrare il Natale. Ventidue brani come al solito incredibilmente cantati dal coro maschile LGBT di 175 voci, diretto dal Maestro  Reuben M. Reynolds III.

Se poi volete un weekend stravangante e un po’ folle, prenotatevi per l’ Holly Folly  dal 2 al 4 Dicembre a P-Town (Provincetown) la capitale LGBT di Cape Cod. Tre giornate d’avvento diverse, coi canti natalizi meno ortodossi, lo Speedo Run lungo la bella e variopinta Commercial Street e il Gay Men’s Chorus – uno dei più maestosi gruppi corali gay del mondo – che si esibisce (il 3 dicembre) con un repertorio da capogiro. Si balla in notturna, c’é lo ‘Shop Hop’ con mega saldi nei negozi e l’apertura di tutte le famose guest house per il tradizionale Inn Stroll: una magia di decorazioni e luci, un’atmosfera d’incanto ed un pizzico di follia con dolci e sane bevute.

Biglietti online 

Per informazioni consultare il sito di MassVacation

Testo  di Graziella Leporati. |Riproduzione riservata © Latitudeslife.com

 

 

Caro lettore,

Latitudes è una testata indipendente, gratis e accessibile a tutti. Ogni giorno produciamo articoli e foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro.

Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto. E con lo stesso coraggio che ormai da 10 anni ci rende orgogliosi di quello facciamo. Grazie.