In Repubblica Ceca per il Carnevale boemo

Di Gabriele Laganà

Sulle vibranti ali della spensieratezza, tra vivaci sfilate in maschera, sontuosi balli e lauti banchetti, anche in Repubblica Ceca si è pronti a vivere con gioia il Carnevale.

Le celebrazioni dell’evento sono antiche, tanto che le prime menzioni al riguardo risalgono al XIII secolo, e probabilmente hanno un legame stretto con il culto del dio del vino, Bacco. Questo periodo di allegria iniziava già il 6 di gennaio e i divertimenti per le vie erano solo il momento clou. Durante i giorni del Carnevale, le famiglie erano dedite all’organizzazione di matrimoni e alla macellazione del maiale.

Prima che i cortei inondassero le strade con la loro energia, tradizione voleva che il Giovedì Grasso era il giorno durante il quale era necessario mangiare a sazietà, così da essere in forze per tutto l’anno.

Nel tanto sospirato martedì, gli uomini in maschera andavano di casa in casa intonando canti: in cambio della loro esibizione ottenevano una ricompensa sotto forma di prodotti del maiale, frittelle o liquori distillati in casa.

Il tempo corre via veloce, ma ancora oggi la magia legata a queste celebrazioni è immutata. A Praga si svolgerà il festival boemo “Carnevale di Praga”, una entusiasmante manifestazione che celebra la creatività e la nobiltà: dal 6 al 17 febbraio le vie della città saranno invase da maschere, clown e acrobati.

Altri appuntamenti imperdibili sono la corsa dei maiali d’oro per le strade della capitale, la rassegna della cucina di carnevale e i concerti e le danze dal solenne spirito aristocratico. Alcuni degli eventi si svolgeranno nel palazzo Clam-Gallas, luogo in cui si sono esibiti, tra gli altri, Mozart e Beethoven. Da non perdere il ballo in maschera Crystal Ball che si terrà nel romantico giorno di San Valentino.

Tanto movimento può mettere un certo appetito: e allora, per deliziare il proprio palato, è possibile fare una piacevole sosta rigenerante in uno dei ristoranti del festival che propongono un menù speciale ricco di sapori raffinati.

Altre atmosfere suggestive si respirano nella regione di Hlinecko, dove i piccoli e caratteristici centri abitati ospitano cortei conservano le tradizioni della fine del XIX secolo tanto da essere inseriti nella lista del Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO.

Tra questi, la pittoresca ?eský Krumlov offrirà festeggiamenti della durata di diversi giorni: le strade saranno invase, intorno alla metà di febbraio, da maschere, da teatranti e da giocolieri. Sarà presente anche una fiera medievale dove si potranno gustare le tipiche prelibatezze della macellazione come i sanguinacci o le salsicce di fegato.

Il Carnevale di Hustope?e si accompagna all’ammazzatura del maiale alla morava, mentre quello di Vortová, con maschere dall’aspetto identico a quello dell’inizio del secolo passato, ha eventi che partono dal 14 febbraio e per la sua particolarità è incluso come monumento del patrimonio immateriale UNESCO.

Caro lettore,

Latitudes è una testata indipendente, gratis e accessibile a tutti. Ogni giorno produciamo articoli e foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro.

Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto. E con lo stesso coraggio che ormai da 10 anni ci rende orgogliosi di quello facciamo. Grazie.