Mostra di Adriaen Brouwer: il pittore fiammingo torna in Belgio

Oudenaarde
Oudenaarde

Le Fiandre di Oudenaarde aprono le porte alla mostra di Adriaen Brouwer con un’esposizione retrospettiva e interattiva, alla scoperta del pittore fiammingo.

Dal 15 settembre al 16 dicembre 2018, il Museo di Oudenaarde e delle Ardenne fiamminghe farà da culla ad una mostra prestigiosa dedicata Adriaen Brouwer, uno dei più significativi pittori del posto. Per la prima volta i capolavori dell’artista del XVII secolo di Oudenaarde, nelle Fiandre, tornano in patria arricchendo il programma triennale Flemish Masters 2018-2020 proprio nell’anno dedicato al barocco fiammingo.

Le opere, infatti, provengono da note collezioni private e pubbliche dell’Europa e dell’America e il percorso espositivo ha come scopo quello di far emergere la versatilità e la personalità del pittore che, nella sua breve e turbolenta vita, si è reso importante figura di transizione tra la tradizione di Bruegel del XVI secolo e la pittura di genere e di paesaggio del secolo successivo. Al pubblico è quindi offerta un’occasione unica: quella di scoprire il carattere innovativo dell’arte di Brouwer.

La mostra si snoda attraverso una trentina di suoi dipinti – completata da altri venticinque di artisti del suo entourage – e suddivisi in quattro sezioni tematiche che affrontano ognuna un aspetto del percorso artistico di Brouwer. Ecco quali sono:

Brouwer, un nuovo Breughel

Dedicata ad Adriaen Brouwer come l’erede della tradizione di Breughel.

Tempo libero e divertimento: le allegre compagnie di Brouwer

Dedicata alle rappresentazioni di attività ricreative delle classi sociali inferiori.

Maestro delle emozioni: facce grottesche e (auto)ritratti di Brouwer

Dedicata alla rappresentazione inedita delle emozioni umane,  percepite soprattutto nelle
tronie, o facce grottesche.

Brouwer, pittore paesaggista

Dedicata ai paesaggi d’atmosfera.

Oltre alla mostra retrospettiva il visitatore può anche scoprire il pittore lungo un percorso interattivo all’aperto nel centro storico. Il curatore della mostra Jan Hoet Jr. ha, infatti, riunito per l’occasione Charivari, un gruppo di artisti che per le strade della città interpreterà lo spirito di Brouwer.

Quella ad Oudenaarde è una vera e propria occasione per riaccogliere in casa e conoscere più a fondo questo grande artista che ancora vive nell’ombra di Rubens e Van Dyck.

Testo di Redazione|Riproduzione riservata © Latitudeslife.com

Caro lettore,

Latitudes è una testata indipendente, gratis e accessibile a tutti. Ogni giorno produciamo articoli e foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro.

Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto. E con lo stesso coraggio che ormai da 10 anni ci rende orgogliosi di quello facciamo. Grazie.