Mostre Milano 2021: Le donne ed i loro diritti protagonisti attraverso l’iniziativa “I talenti delle donne”

I lunghi mesi di chiusura del 2020 dovuti all’emergenza Covid-19, seguiti al rientro della regione Lombardia in zona rossa la scorsa settimana, hanno ancora una volta ritardato l’apertura al pubblico di mostre ed esposizioni.

Francesco-Mandelli-WeWorld
Francesco Mandelli, testimonial della campagna di WeWorld

Rimane quindi posticipato il ciclo di mostre dedicato alla figura femminile nell’arte.

I talenti delle donne doveva essere infatti il filo conduttore degli eventi culturali milanesi del 2020, in parte spostati al 2021. Un tema sensibile e del tutto attuale, che intreccia il filo conduttore dell’arte e di tante donne di successo, con i diritti e la denuncia della violenza contro le donne.

Detto ciò, l’attesa di poter riprendere a visitare l’immenso patrimonio culturale italiano – unito all’essenziale ed estrema missione di far fruire l’arte diffondendo cultura – sta attivando molte strutture museali di Milano e provincia (così come in Italia), a rendere visitabili i loro spazi in modalità virtuale.

La fruizione diventa remota, on-demand da casa, senza coda allo sportello e senza problemi di spostamento. Si lega solo ad un paio di vincoli essenziali: una buona connessione ed uno smartphone, un tablet o un pc da casa (possibilmente con uno schermo wide-screen).

Attraverso il suo calendario di esposizioni, I talenti delle donne sottolinea in modo trasversale l’importanza dei diritti delle donne, l’emarginazione femminile, la tenacia e difficoltà quotidiana nell’affermare pari opportunità e nell’essere spesso sole davanti ad un muro, non sapendo come chiedere aiuto alle istituzioni.

A proposito, il periodo d’emergenza sanitaria ha ulteriormente peggiorato questo contesto; restare a casa non vuol dire la stessa cosa per tutte le donne e molte di esse stanno vivendo un drastico peggioramento della propria situazione.

violenza-donne-basta
Photo by Mika Baumeister on Unsplash

Ecco perché WeWorld, un’importante OnG attiva da anni in Italia ed all’estero in progetti di cooperazione e diritti ai più deboli, in occasione dell’8 marzo ha attivato la campagna #maipiùinvisibili. Il progetto si basa su una raccolta fondi ed una sensibilizzazione attraverso canali social per dare voce e visibilità alle donne vittime di violenza e difendere i diritti fondamentali delle donne.

Il nobile fine de “I talenti delle donne” è quello di descrivere le donne protagoniste del pensiero creativo, dalle figure esemplari del passato alle molte testimoni di oggi nel mondo dell’arte, della cultura, dell’imprenditoria, dello sport e della scienza.

Un omaggio per raccontare l’universo femminile in tutte le sue sfaccettature, non solo ricordandolo ogni 25 novembre con la Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, ricorrenza istituita dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite. Ecco qui di seguito, gli appuntamenti più importanti e secondo noi più curiosi da non perdere:

1. Milano per le Donne (Convegno)

Milano-per-le-donne
La locandina del convegno “Milano per le donne”

La pandemia ha accentuato le disuguaglianze? E le donne – da sempre acrobate – stanno davvero pagando il prezzo più alto della crisi? Milano è ancora una città amica delle donne? Il convegno Milano per le Donne, promosso dal Comune di Milano, cercherà di rispondere a queste domande il 23 Marzo 2021 attraverso tre incontri con esperti ed autorità cittadine.

Il focus primario della discussione sarà porre una base per valutare e sviluppare in futuro le politiche necessarie per sostenere strutturalmente le donne e l’occupazione femminile.

2. Tina Modotti: Donne, Messico e libertà

Tina-Modotti-MUDEC-Milano
La locandina della Mostra su Tina Modotti al MUDEC di Milano

Presente al Mudec dal 19 gennaio al 16 maggio 2021, ecco arrivare la mostra dedicata alla fotografa Tina Modotti, temeraria avventuriera che negli anni ‘50 raccontò il Messico e le sue contraddizioni. Dall’assenza di libertà alla denuncia delle estreme condizioni di povertà del popolo dell’America Latina.

Attraverso il suo lavoro, Tina Modotti è diventata un simbolo del Sud America in lotta, insieme all’amica ed amante Frida Kahlo ed al poeta Pablo Neruda.

3. Divine e Avanguardie. Le donne nell’arte russa

Le-donne-nell’arte-russa-Palazzo-Reale
Le donne nell’arte russa a Palazzo Reale

Fino al 5 aprile 2021, Palazzo Reale avrà una finestra aperta sul mondo artistico russo, incentrata sul ruolo della donna nello stato più vasto del mondo.

Dalle icone ortodosse della Vergine e delle sante di devozione popolare, passando alla donna operaia della Rivoluzione Sovietica fino alle artiste delle Avanguardie, come Futurismo e Suprematismo.

La donna russa viene indagata sia nella sua mera rappresentazione storica ed artistica, sia nel suo ruolo nella società nel corso dei secoli, passando da una parte all’altra del cavalletto ed ottenendo riconoscimenti e risultati unici in Europa.

4. Signore dell’Arte: storie di donne tra ‘500 e ‘600 (5 febbraio – 6 giugno 2021)

Signore-dell’Arte-storie-di-donne-tra-500-e-600-palazzo-reale-milano
La locandina di Signore dell’Arte: storie di donne tra ‘500 e ‘600 a Palazzo Reale, Milano

Sempre a Palazzo Reale, l’esposizione “Le Signore dell’Arte. Storie di donne tra ‘500 e ‘600” avrà lo scopo di presentare oltre 150 opere di 34 artiste. Tra esse ricordiamo Artemisia Gentileschi, Sofonisba Anguissola, Lavinia Fontana, Elisabetta Sirani, Giovanna Garzoni e tante altre, unite per raccontare incredibili storie di donne talentuose e “moderne”.

Dal 5 febbraio al 6 giugno 2021 Le Signore dell’Arte descriverà le opere e le 34 incredibili vite di queste diverse artiste oggi riscoperte, a testimonianza di un’intensa vitalità creativa tutta al femminile, già del tutto proiettata al futuro. Vi sono le artiste più note ma anche quelle meno conosciute al grande pubblico, occasione in più per scoprirle.

Tra esse ricordiamo  opere esposte per la prima volta come la Pala della Madonna dell’Itria di Sofonisba Anguissola realizzata in Sicilia e la tela Matrimonio Mistico di Santa Caterina di Lucrezia Quistelli, della parrocchiale di Silvano Pietra presso Pavia.

5. Sguardi di Donne: Tra creatività ed azione

Serie di eventi on-line sulla piattaforma Zoom dal 2 al 26 marzo 2021, la Casa delle Donne di Milano darà l’opportunità da casa di far conoscere ai cittadini i talenti artistici del “saper fare femminile”.

Le tematiche spaziano dal lavoro sulla propria identità alla libertà di scegliere con uno sguardo al futuro, dal rispetto della natura e delle donne al saper costruire reti internazionali. L’incontro verrà trasmesso anche sulla pagina ufficiale Facebook della Casa delle Donne di Milano.

6. Tutta casa, letto e chiesa?

Intelligente iniziativa in streaming messa in scena dal Teatro Out Off, presente anche sui canali Facebook e Youtube ogni lunedì e venerdì dalle 18.30, fino al 26 marzo 2021.

L’idea è stata quella di raccoglie straordinarie interviste a donne e ragazze sulle problematiche femminili, includendo spezzoni dal video dello spettacolo teatrale “Tutta casa, letto e chiesa” di Dario Fo e Franca Rame, diretto da Lorenzo Loris con l’interpretazione di Monica Bonomi.

Partendo dal titolo dello spettacolo, sono state coinvolte diverse generazioni di donne come scrittrici, giornaliste, artiste, studentesse etc. Una serie di interviste sui temi e gli stereotipi che tratta l’opera teatrale, rispetto ai quali la donna è particolarmente sensibile ed è qui chiamata in causa. Ulteriori informazioni su www.teatrooutoff.it.

Testo di Lorenzo Fortini|Riproduzione riservata © Latitudeslife.com

STYLE CSS VIDEO