A Douz per il Festival del Sahara

Douz, la porta del deserto, si apre ad accogliere la 45 edizione del Festival Internazionale del Sahara, evento ormai centenario che lo colloca tra i più antichi festival radicati nella storia. Per quattro giorni, dal 22 al 25 dicembre, la rigogliosa oasi sarà il palcoscenico di sabbia delle danze caratteristiche berbere e di beduini che volteggiano  nelle acrobatiche “fantasias”, le scenografiche manifestazioni equestri tipiche della zona. Accorrono da ogni parte i protagonisti di questa spettacolare manifestazione: Libia, Algeria, Mauritania, Marocco, Egitto, Siria, Kuwait, Giordania, Arabia Saudita, Bahrein, Sudan, solo per citare alcuni dei tanti paesi del mondo da cui provengono gli artisti che comporranno questo variegato pout pourri culturale. E poi ancora artisti di strada, mostre fotografiche, spettacoli musicali, la fiera dell’artigianato locale: chi vuole assaporare il modo di vivere e il folklore peculiare allo spirito tunisino, qui verrà appagato.

Il tutto a confermare l’unicità di un territorio che ha fatto della tradizione una bandiera. Affascinante come poche,  Douz risente della mescolanza di popoli che in questo posto, all’ombra dei palmeti, hanno sostato e cercato riparo prima di intraprendere le traversate del Grande Deserto: da sempre, viaggiatori e nomadi  hanno trovato l’accoglienza e l’ospitalità tipica della Tunisia del Sud tra le  seicento mila palme che fanno da cornice a questa meravigliosa oasi, dolce  “paradiso di Allah”, e che la abbracciano stretta  quasi a proteggerla tra le bianchissime dune sabbiose.

Per informazioni:

Ente Nazionale Tunsino per il Turismo

Testo di Francesca Calò

Caro lettore,

Latitudes è una testata indipendente, gratis e accessibile a tutti. Ogni giorno produciamo articoli e foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro.

Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto. E con lo stesso coraggio che ormai da 10 anni ci rende orgogliosi di quello facciamo. Grazie.