Lugano, la città degli adii



Città di vacanza

A Lugano, città a misura d’uomo, quando inizia la bella stagione si respira un’allegra aria di perenne vacanza. Turisti a parte, all’ora di pranzo gli impiegati degli istituti finanziari fioccano a occupare gli assolati tavolini dei ristoranti e bar sulla rive del lago e i diversi lidi che offrono sabbia, sdraio, ombrelloni e un tuffo nelle acque tiepide, in estate dai 22°C di giugno ai 25 di agosto- settembre. La natura intorno non pare proprio svizzera: palme, olivi, viti, oleandri e fiori profumati ricordano paralleli assai più meridionali. La seconda ondata si registra all’uscita dagli uffici per il rito dell’aperitivo.

Vita culturale

La città, che si specchia nel lago, assomiglia a una Monaco (Montecarlo) in miniatura. Sia per l’ordine e la pulizia, sia per la sobria opulenza che traspare nei particolari, anche nei più insignificanti. I nuovi residenti, che affluiscono da tutta Europa, sono in genere benestanti in cerca di un luogo ben amministrato e tranquillo. Lentamente hanno mutato il tessuto sociale, rendendolo meno provinciale e più cosmopolita, ma anche riducendo la percentuale giovanile della popolazione. Di pari passo si è ampliata e internazionalizzata l’offerta culturale: oltre ai già citati Museo delle Culture e Villa Ciani, il Museo Cantonale d’Arte e soprattutto il Museo d’Arte, la cui sede è Villa Malpensata su Riva Caccia, ospitano opere di grandi maestri di fama internazionale del livello di Klee, Dürer, Mondrian e Morandi per citare le ultime mostre. C’è poi una nutrita schiera di musei specialistici, che spaziano dalla grappa alla pesca, dalle ferrovie alla radio, all’immancabile cioccolato. Particolare attenzione merita , nella Torre Camuzzi, il museo del grande scrittore Herman Hesse, che qui produsse alcuni dei suoi capolavori (Siddharta, Narciso e Boccadoro, l’Ultima estate di Klingsor) e ospitò amici celebri come Thomas Mann e Bertolt Brecht. Oltre ai musei un nutrito calendario di concerti e spettacoli sfocia in estate nel Long Lake Festival di luglio (oltre 300 eventi per lo più gratuiti, 300.000 presenze, 70 location e artisti del calibro di Nicolò Fabi, il Canzoniere Garganico Salentino, Tonino Carotone, Licia Maglietta), seguito da Ceresio Estate, rassegna di concerti di musica classica tenuti all’interno di incantevoli chiese e sale pubbliche e da Pardo al Parco, con proiezione pubblica e gratuita dei film vincitori del Festival del film di Locarno al Parco Ciani.

Intorno a Lugano

Ci sono alcuni luoghi intorno a Lugano da cui si apprezza la generosità che la natura ha mostrato nei suoi confronti. Dalle vette del Monte Brè, del Monte San Salvatore o del Monte Generoso la vista spazia sui contorsionismi del Ceresio, che occupa il fondo di più vallate e sulle Alpi: un panorama straordinario. Barche a vela e scie di motoscafi punteggiano di bianco le acque verde scuro, che riflettono pendici boscose, davanti a paesini antichi e incantevoli come Gandria , i cui abitanti avevano le proprie cantine per conservare il cibo dalla parte opposta del lago perché, per un curioso fenomeno, nelle viscere della montagna spira un’aria gelida, utilissima quando i frigoriferi ancora non erano di uso comune. All’ingresso di esse sono state ricavate alcune micro villette, accessibili solo in barca, che i luganesi, popolo gaudente, utilizzano per i BBQ con gli amici, in alternativa ai grotti, specie di osterie con pochi piatti saporiti e rustici, buon vino e tavolini sistemati su una terrazza sul lago, ombreggiata da grandi piante.

Testo e foto di Federico Klausner RIPRODUZIONE RISERVATA © LATITUDESLIFE.COM

Sfoglia il magazineVai alle info utili

Caro lettore,

Latitudes è una testata indipendente, gratis e accessibile a tutti. Ogni giorno produciamo articoli e foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro.

Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto. E con lo stesso coraggio che ormai da 10 anni ci rende orgogliosi di quello facciamo. Grazie.