In Alta Badia si scia con gusto

San Cassiano in Alta Badia a Natale
San Cassiano in Alta Badia a Natale

Un’alternativa sempre più diffusa per chi trova eccessivamente alti i costi dell’attrezzatura. Il noleggio di sci e scarponi —ma anche di caschi e mascherine opportunamente igienizzati — è ormai una pratica diffusissima tra gli appassionati della neve. Ma non è solo questione di costi. Infatti noleggiare l’attrezzatura significa meno bagagli da trasportare e, soprattutto, la certezza di avere sempre solette, lamine e attacchi in perfette condizioni. È soprattutto a questo mercato in costante crescita che si rivolge Test the Best, l’iniziativa che domenica 18 e lunedì 19 dicembre in Alta Badia permetterà a tutti — anche a chi gli sci ama acquistarli, naturalmente — di provare sul campo — pardon, sulla neve che ha già iniziato a scendere — le novità delle migliori marche e moltissimi tipi di sci, da quelli per granturismo a quelli più “duri”, da agonismo.

Per due giorni infatti, basterà salire da San Cassiano con la cabinovia del Piz Sorega e nell’ampio spiazzo dell’area Movimënt (www.moviment.it) tutte le principali case produttrici saranno presenti con i loro esperti a presidiare altrettanti gazebo in cui farsi illustrare le caratteristiche dei “legni” più d’avanguardia. Ma il clou di Test the Best è, appunto, il test: sarà infatti possibile non solo provare gli sci ma anche essere accompagnati dai maestri di sci per indicazioni e consigli. Inoltre, per i più bravi saranno a disposizione due tracciati, uno da slalom e uno da gigante, per mettere alla prova oltre ai materiali le proprie capacità. Da notare che sotto il marchio Movimënt in Alta Badia saranno aperti a tutti e per tutta la stagione tracciati cronometrati e con riprese video scaricabili via web.

Arrivo e parterre della Gran Risa
Arrivo e parterre della Gran Risa

“Gigante” sarà proprio la parola magica di quel weekend sulle nevi della vallata altoatesina. Le due giornate di test, infatti, sono una delle iniziative che fanno corona al gigante maschile di Coppa del Mondo che sulla mitica pista Gran Risa si disputerà nelle classiche due manches domenica 18 dicembre. Un evento sportivo di altissimo livello, anche spettacolare, che si colloca dopo la due giorni (superG e discesa) che sarà disputata il 16 e il 17 sulla pista Saslong in Val Gardena (http://www.valgardena.it).

In Alta Badia quest’anno sono particolarmente orgogliosi perché il successo della prima edizione (2015) dello slalom parallelo notturno maschile che segue il gigante della Gran Risa a distanza di un giorno è stato premiato. Quello che era un esperimento si avvia a diventare tradizione e anche quest’anno, lunedì 19, la gara a eliminazione diretta sullo schüss finale della Gran Risa illuminato a giorno promette spettacolo ed emozioni.

In entrambe le giornate di gare in Badia il grande parterre dell’arrivo metterà a disposizione delle migliaia di spettatori un grande tendone riscaldato, una Guest House Plus e la prestigiosa Leitner Ropeways Lounge. In entrambe le location sarà possibile gustare prelibatezze locali e nella Lounge sarà all’opera una vera e propria pattuglia di chef tra cui spiccano due bi-stellati altoatesini, Gerhard Wieser e Peter Girtler.

La Leitner lounge-
La Leitner lounge-

Dedicati soprattutto ai più giovani, invece, i momenti di Let’s Rock Alta Badia, con diversi momenti di intrattenimento nei locali della vallata e sulle piste e con il clou nelle due cerimonie di estrazione dei pettorali di gara e di premiazione.

Ma c’è anche un’alternativa per chi ai campanacci dei tifosi a bordo pista preferisce situazioni più tranquille. La settimana precedente, l’11 dicembre, il Gourmet Ski Safari inaugura in Alta Badia “Sciare con gusto”; l’iniziativa quest’anno prende il nome di Top of the mountains e permette agli sciatori di trovare per tutta la stagione sciistica presso 14 rifugi sulle piste altrettanti piatti creati su ricette di chef provenienti da stazioni top di tutto il mondo, da Aspen a Sochi, da Zermatt a Sankt Moritz.

In clima prenatalizio, infine, molte le iniziative che guardano ai più piccoli e anche agli adulti. Su tutte spiccano il Paisc da Nadè, il villaggio natalizio allestito nel centro di San Cassiano, e la suggestiva proposta dell’Avvento al Maso: il 9 e il 23 dicembre si salirà con le fiaccole a un maso storico dove i proprietari Antonio e Rosa Piccolruaz insegneranno a preparare addobbi natalizi con materiali naturali e il tipico zelten, il dolce a base di frutta secca. Gran finale con il racconto delle tradizioni dell’Avvento e natalizie. Quasi a dire che le luci della Coppa del Mondo si possono sposare con il calore del fuoco che scoppietta nel camino.

Info utili

Il villaggio Test the Best sarà aperto dalle 9,30 alle 16 il 18 e il 19 dicembre. Info qui (http://www.moviment.it/it/test-the-best-2016-moviment-skiworldcup-alta-badia.php)

I biglietti per assistere alla gara e per accedere alla Guest House e alla Lounge, con diverse combinazioni di servizi e di prezzi sono in vendita sul sito www.skiworldcup.it o direttamente sul posto. Ma il consiglio è senz’altro quello di contattare il Consorzio Turistico Alta Badia (www.altabadia.org) che oltre a dare tutte le info sulla competizione e su tutte le iniziative collaterali, ha predisposto anche interessanti pacchetti di pernottamento costruiti su misura per assistere alle gare a prezzi convenienti.

Testo di Marco Berchi |Riproduzione riservata © Latitudeslife.com

Caro lettore,

Latitudes è una testata indipendente, gratis e accessibile a tutti. Ogni giorno produciamo articoli e foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro.

Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto. E con lo stesso coraggio che ormai da 10 anni ci rende orgogliosi di quello facciamo. Grazie.