CAPO VERDE Isola di Fogo. Sotto il segno del vulcano

 Informazioni utili

L’arcipelago di Capo Verde, dieci isole di cui nove abitate, a 500 km. dalle coste del Senegal, crocevia tra Africa, Europa e America del Sud ed ex colonia portoghese, è dal 1975 una repubblica democratica indipendente. Le isole formano un ferro di cavallo rivolto alla costa africana, e si dividono in Sopravento (Barlavento) e Sottovento (Sotavento); Fogo fa parte di queste ultime. Il capoluogo São Filipe è una graziosa cittadina e, con i suoi quasi 40.000 abitanti, la terza più popolosa del Paese. 

Informazioni: Consolato italiano, via 5 de Julho, Praia, Santiago, tel. 0023822613280 fax 0023822613804. Ambasciata di Capo Verde in Italia: Roma, Viale G. Carducci, 4/1 tel.06 4745461. Consolati in Italia a Torino tel. 011655866, Firenze 055216689, Napoli 081264909. 

Come arrivare: In aereo. L’aeroporto di São Filipe è soltanto per i voli domestici. L’aeroporto internazionale più vicino è a Praia, sull’isola di Santiago, la capitale dell’arcipelago, collegato all’Europa tramite TACV, la compagnia di bandiera, e con la portoghese TAP. Da qui con volo interno si raggiunge Fogo. Ma forse meno costoso e più veloce è un volo charter in partenza da diverse città italiane o europee su Sal o Boa Vista, quindi volo interno su Fogo con scalo in connessione a Santiago. Tacv Cabo Verde Airlines garantisce da oltre quarant’anni i collegamenti fra le isole. Oltre alla compagnia di bandiera, c’è la privata Cabo Verde Express e la nuova compagnia aerea Alcyon Air. Esistono collegamenti interni via nave, ma in considerazione della posizione un po’ decentrata dell’isola non è sicuramente la soluzione più vantaggiosa e rapida. Interessane il fatto che da qualche mese è possibile raggiungere Brava da Fogo con un traghetto bisettimanale. 

Quando andare: Tutto l’anno. Tenendo presente che da gennaio a marzo/aprile l’aliseo tende a rinforzare, la temperatura è un poco più bassa e si può verificare il fenomeno della bruma seca, una specie di densa foschia causata dalla polvere sahariana, che in genere non dura più di due o tre giorni. Da fine luglio a ottobre c’è invece la stagione umida. La temperatura media annuale si aggira attorno ai 26°C. 

Viaggio organizzato: Itinerari di una settimana,15 gg o più, individuali e per piccoli gruppi, con guida per conoscere l’isola, in collaborazione con esperti naturalistici e vulcanologi, con sistemazione in tutte le strutture presentate nel servizio. Tour anche su più isole e viaggi fotografici sono proposti da Paralelo Sul t +39 3343254527 

Documenti: Passaporto con validità minima di 6 mesi. Occorre il visto d’ingresso che può essere fatto dall’agenzia di viaggio o richiesto all’Ambasciata e al Consolato capoverdiano in Italia. 

Valuta: Escudo Capoverdiano non convertibile: 100 ECV equivalgono a circa 1,10256 €. Il cambio con l’euro è fisso. Le carte di credito sono poco diffuse. Recentemente sono entrati in funzione alcuni sportelli automatici dove è possibile prelevare con carta di credito. 

Lingua e religione: Il Portoghese è la lingua ufficiale, ma normalmente si parla il creolo. L’italiano è piuttosto diffuso, ma si parlano anche inglese e spagnolo. Religione prevalentemente cattolica e cristiana protestante. 

Elettricità: 220V, spine europee. 

Norme sanitarie: Non sono richieste vaccinazioni, infatti Capo Verde non è afflitto da malattie endemiche: rispetto all’Africa continentale il Paese ha buone strutture sanitarie. In particolare a Fogo c’è l’Ospedale S. Francesco. Gratis per tutti. Portate con voi i farmaci personali e una buona base di quelli comuni: non sono molto facili da reperire. 

Prefisso telefonico: Dall’Italia 0238 + prefisso località + numero. I cellulari prendono solo in alcune parti delle isola. E’ consigliabile acquistare una scheda locale perché i costi sono elevati. Punti Internet nei bar e connessioni wi-fi in tutte le piazze principali delle isole. 

Dove dormire: Tortouga un B&B di charme. Anna e Roby, coppia ligure, vi accoglieranno come ospiti di casa. Situato sulla spiaggia nera vulcanica, è immerso in un meraviglioso giardino tropicale – con una splendida vista sul mare – dove viene servita la colazione. Solo tre camere con servizi indipendenti. Cena su prenotazione (cucina locale e italiana degne di nota). Praia N.S. Incarnaçao São Filipe t +238 9941512. Colonial B&B nel cuore di São Filipe, con vista sul centro storico e sull’isola di Brava. Ricavato da un sobrado, le famose case coloniche portoghesi. L’edificio è del 1883, uno dei più vecchi di Fogo, riportato allo splendore originale per offrire nove camere, piscina, idromassaggio, giardino interno. Inoltre lounge bar,ritrovo cool e annessa agenzia per escursioni. Rua Camara Municipal, São Filipe. t +238 9914566, Xaguate hotel completamente rinnovato nel 2005, è a 5 minuti dall’aeroporto, vicino al centro di São Filipe. Piscina a sfioro e vista su Brava, 38 camere, ristorante e bar. t +238 2815000. Hotel Savanah, situato in una piccola piazza alberata è un sobrado recentemente rinnovato. Nel cortile la piscina per nuotate rinfrescanti. Le finestre si aprono sulla spettacolare vista della vicina Brava. São Filipe, t +238 281-1490. Casa del sole, un villaggio per far girare intorno all’ospedale e ai progetti di sostegno sociale il turismo solidale. Ville e villette, in un bellissimo giardino e, in via di ultimazione, piscina, auditorium, sala ristorante. São Filipe. t.01722634881. Pousada Pedra Brabo all’interno della caldera, quasi un rifugio di montagna: poche camere (13), e solo alcune con bagno privato, molto pulito e molto d’atmosfera. Vale la pena di fermarsi anche solo a mangiare: cucina locale ma Patrick Zimmermann, il patron, non ha dimenticato il passato di chef a Lione. Cha das Caldeiras. t +238 2821521; fax 2812904.

Dove mangiare: Pipi’s bar, african bar, con cucina e snacks, hot sounds e cool cocktails, molto caratteristico. t +238 9715883. Restaurante Calerom, un quintal, cortile interno, per chi ama carne e pesce alla griglia, frequentato dai locali. Internet point., nella piazza dell’Ospedale. Rua Achada Pato, São Filipe Filipe t +238 2813296, +238 9948909. Ristorante Sea Food – forse il migliore di Fogo per il pesce, è una terrazza sull’oceano di fianco al vecchio carcere. t +238 2812623 – 9922981. Tropical Club In centro paese, un giardino tropicale e ottimo indirizzo per sane scorpacciate di garopa, (cernia tropicale) e pesce serra. t +238 2812161

Artigianato: oggetti e casette in lava fatte dai bambini, caffè e il sorprendente vino di Fogo.

Escursioni: ci sono diverse agenzie locali per escursioni dell’isola, alla Caldera e al Pico. Una guida è Mias Concalves Silva “Rosy”, Cha das Caldeiras +2389540481 

Link utili: São Filipe do Fogo , informazioni e foto sull’isola. Bela vista – sito privato informazioni turistiche su Fogo. www.governo.cv, pagina ufficiale del Governo. Cabo Verde 24 – Sito e forum con molte informazioni dedicato a Capo Verde. Capoverdenews.com – Sito con molte informazioni su tutto l’arcipelago, musica, cultura, geografia, indicazioni. Caboverde– Forse il primo sito di informazioni su tutte le isole. Capo Verde Fai da Te– Consigli e suggerimenti. Animazione Missionaria Frati Cappuccini– Il sito dei frati Cappuccini i progetti di solidarietà nell’arcipelago e per saperne di più sul progetto Maria Chaves. Inafrica.it – Il portale sull’Africa. Embassy of Italy in Dakar – L’ambasciata taliana per Capo Verde è in Senegal a Dakar.

Scarica il pdf

Caro lettore,

Latitudes è una testata indipendente, gratis e accessibile a tutti. Ogni giorno produciamo articoli e foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro.

Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto. E con lo stesso coraggio che ormai da 10 anni ci rende orgogliosi di quello facciamo. Grazie.