[FOTO] Petite Camargue, tra terra e mare

Sull’orlo del Parco nazionale della Camargue, oltre le Bocche del Rodano, un fazzoletto di terra verde si allunga verso la regione del Languedoc-Roussillon.

Si chiama Petite Camargue, ma con i suoi villaggi e la sua natura perfettamente preservata non ha niente da invidiare alla sua sorella maggiore. Non solo fenicotteri rosa, volatili di ogni tipo, cavalli, tori e butteri, ma anche un entroterra di borghi medievali e una costa selvaggia. Aigues Mortes con le sue mura in pietra, la Tour de Constance e le immense saline, Port Saint Louis con il porto e le spiagge dove praticare sport acquatici di ogni tipo, Le Grau du Roi con le sue spiagge incontaminate.

Questa zona è una destinazione perfetta per una vacanza slow, da dedicare  alla scoperta di quell’insolito mix tra cultura gitana e medioevo, che ne fa una tradizione tanto unica quanto affascinante.

Foto di ©Serena Campanini

Caro lettore,

Latitudes è una testata indipendente, gratis e accessibile a tutti. Ogni giorno produciamo articoli e foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro.

Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto. E con lo stesso coraggio che ormai da 10 anni ci rende orgogliosi di quello facciamo. Grazie.