I posti da fotografare in Italia. Una guida dice dove e come

L’Italia è un paese fotogenico. La tanto blasonata Grande Bellezza fa dello Stivale tra i territori più apprezzati e apprezzabili al mondo per tutti gli appassionati di fotografia. Complice la ricchezza e la varietà di paesaggi, la nostra nazione si presta a offrire, poi, una moltitudine di possibilità per tutti, principianti e professionisti.

Meglio allora dotarsi della attrezzatura giusta, se si vuole massimizzare il risultato e magari anche evitare di comprare macchine fotografiche poco adatte allo scopo. Ottimizzando anche l’aspetto economico. Quale fotocamera comprare allora per fotografare il nostro amato Belpaese?

In soccorso viene Idealo.it, noto portale che recentemente ha stilato una guida che aiuta l’utente a capire quale sia l‘acquisto giusto, quale la scelta migliore nel panorama delle fotocamere, considerando le esigenze di ciascuno.

I principianti si orientano maggiormente si quelle che si definiscono fotocamere compatte. Conosciute anche semplicemente come “macchine fotografiche digitali”, sono di dimensioni ridotte, quindi facili da portare dietro.

Hanno il vantaggio di essere dotate di funzioni preimpostate e lo svantaggio di avere uno zoom ottico di piccola dimensione. Queste fotocamere si adattano a coloro che vorrebbero principalmente catturare istantanee senza troppe complicazioni e preferiscono rinunciare all’uso dello smartphone.

Se le fotocamere compatte sono un buon punto di partenza per chi è all’inizio, in quanto più facili da utilizzare, le fotocamere bridge permettono maggiore libertà di configurazione e uno zoom ottico più potente: lo zoom, molto versatile, da grandangolare è capace di raggiungere le dimensioni di un teleobiettivo medio o super.

Le mirrorless vantano una maggiore flessibilità nella sostituzione dell’obiettivo, oltre che specifiche tecniche superiori. Note anche come fotocamere EVIL (Electronic Viewfinder Interchangeable Lens), sono forse il segmento più interessante della fotografia, viste le continue evoluzioni che stanno interessando questa tipologia di macchine. Ad esempio, esistono modelli in grado di girare video 4K e dotati di un sensore nettamente più grande assicurando una definizione maggiore e, di conseguenza, scatti di alta qualità.

Dice infatti l’esperto Pietro Paolini: “Qui si trovano macchine fotografiche anche professionali, dall’ingombro ridotto proprio per la mancanza dello specchio, e con sensori ed ottiche ad alte prestazioni. Valide anche per il reportage, leggere e meno ingombranti”.

In cima ai modelli più scelti dai professionisti ci sono le fotocamere reflex, che includono sensori di maggiore dimensione. Più grandi e quindi di maggior peso rispetto ai modelli precedenti, sono però ancora oggi le più adatte per chi vuole fare instaurare un rapporto duraturo con la fotografia, con un approccio più professionale.

Ma se la scelta dell’attrezzatura è fondamentale, non meno importante è la scelta del soggetto da fotografare. A riguardo, gli autori di questa interessante guida consigliano i posti più belli e fotografabili in Italia per gli appassionati delle foto, con tanto di infografica, che riprende 20 luoghi di rara bellezza che costellano il nostro paese, selezionati dall’Agenzia Nazionale Turismo.

In Lombardia vine citato Varenna, situato sul ramo orientale del lago di Como, che offre un centro ricco di testimonianze storiche, mentre il tipico piccolo borgo di pescatori è assolutamente da non perdere. In Sardegna c’è l’Isola di Budelli (SS), appartenente all’arcipelago de La Maddalena, un’autentica oasi naturalistica dove trovare natura selvaggia e la spiaggia di sabbia rosa della Cala di Roto.

Taormina spicca in Sicilia con il suo stupendo panorama sul mare che si allarga fino alle coste della Calabria, sulla città di Siracusa e sul vulcano Etna dal teatro ellenistico della cittadina.

Le Tre Cime di Lavaredo, la Val di Funes e la Marmolada sono i luoghi che un fotografo deve assolutamente vedere parlando di Dolomiti, mentre scendendo in Toscana si presta a mirabili scatti la Val d’Orcia, patrimonio UNESCO, con i suoi pittoreschi borghi medievali e rinascimentali di Montalcino, Pienza e Castiglione D’Orcia.

Nella vicina Umbria merita la visita Castiglione del Lago (PG), un borgo geometrico medievale sul Trasimeno con il suo Palazzo della Corgna, magnificamente affrescato, e la Chiesa ottocentesca di Santa Maria Maddalena.

Testo di Redazione | Riproduzione riservata Latitudeslife.com

Caro lettore,

Latitudes è una testata indipendente, gratis e accessibile a tutti. Ogni giorno produciamo articoli e foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro.

Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto. E con lo stesso coraggio che ormai da 10 anni ci rende orgogliosi di quello facciamo. Grazie.