Frida Khalo in mostra al PAN di Napoli

Fino all’11 luglio 2021, presso il Palazzo delle Arti di Napoli (PAN), una bellissima esposizione fotografica dal titolo evocativo “Ojos que no ven corazón que no siente” racconta Frida Khalo, una delle pittrici più carismatiche e affascinanti del XX secolo.

La Frida Kahlo Corporation ha infatti scelto Napoli come prima città europea ad ospitare la mostra prodotta da Next Exhibition, curata da Alejandra Lopez, con il patrocinio dell’Ambasciata del Messico, del Consolato del Messico a Napoli e del Comune di Napoli.

Per la prima volta in Europa, infatti, viene mostrata al pubblico una selezione unica, appassionante e rivelatrice di fotografie e lettere che si rifanno a momenti noti e inediti della vita di Frida Kahlo: una vera e propria mostra evento che rivela uno sguardo intimo e privato sull’artista più conosciuta e amata del Messico.

In fase di inaugurazione della mostra, Alejandra López, curatrice delle attività di restauro dell’eredità di Frida, a Casa Azul, Museo dedicato alla Kahlo a Città del Messico, ha dichiarato: “La mostra è una selezione visiva di momenti importanti nella vita di Frida. È molto stimolante apprezzare le diverse fasi della sua vita, rivelando informazioni sulla sua cura personale, sull’intimità di incontri amichevoli, catturati magistralmente da famosi fotografi, nonché su momenti iconici nella storia del Messico e del mondo, come il ricevimento nel porto di Tampico del rifugiato politico León Trotsky, dove era presente Frida”.

La selezione di “Ojos que no ven, corazón que no siente” contiene fotografie, lettere e immagini inedite di Frida Kahlo, che ripercorrono tutta la vita privata e artistica di una donna diventata poi una delle icone del Novecento: dalle fotografie scattate dal padre Guillermo dopo la morte della madre di Frida a quelle dalla giovinezza dove manifesta la sua ribellione vestendosi con abiti da uomo, per arrivare alle immagini che rimarcano il sodalizio artistico con il gallerista Julien Levy, colui che rese possibile la prima mostra personale della Khalo.

Ma l’esposizione mette anche in risalto la vita personale dell’artista, caratterizzata da una difficile condizione fisica e al tempo stesso dalla forte capacità di reazione e resilienza di fronte alle avversità. Immagini che raccontano come Frida abbia saputo trasformare la sua immobilità in opportunità e la sua sofferenza in un’energia che l’ha resa immortale, diventando una vera fonte di ispirazione per tante persone nel mondo. 

Naturalmente, il percorso non può non dedicare un ampio spazio a fotografie e lettere che indagano su uno degli aspetti più noti dell’esperienza privata e artistica di Frida Kahlo: l’incontro con Diego Rivera, amore tormentato di una vita, fatto di tradimenti, ripicche e improvvisi ritorni di fiamma.

L’ultima sala dello spazio espositivo è proprio dedicata alla visione di “Le relazioni pericolose degli artisti”, docufilm prodotto da Sky Arte che ripercorre la relazione tra Frida Kahlo e Diego Rivera, in quanto simboli dell’amore tormentato per eccellenza: un legame segnato da passioni turbolente che trovano nelle arti visive un terreno di scambio e condivisione quanto mai fertile.

Il contesto è quello del PAN, che ha sede dal marzo 2005 nel settecentesco Palazzo Roccella in via dei Mille. Nei suoi oltre 6000 mq, offre servizi e spazi espositivi per l’incontro e lo studio delle opere e dei protagonisti dei linguaggi e delle forme dell’arte contemporanea. Uno dei tanti spazi che conferma Napoli tra le principali città italiane per quanto riguarda l’offerta artistica e culturale: questa volta la città è impreziosita da una mostra magnifica su un’artista iconica e immortale, dal talento immenso. Un talento spesso espresso con violenza nei suoi quadri, opere che lasciano intravedere la sofferenza più intima della donna, prima ancora che dell’artista, e che creano un’empatia formidabile con lo spettatore, pronto a sorprendersi nuovamente di fronte al genio di Frida Kahlo.

Infoutili

Quando: fino all’11 luglio 2021

Dove: PAN – Palazzo delle Arti di Napoli, Via dei Mille 60

Orari: dal lunedì al venerdì dalle ore 9.30 alle ore 20; sabato e domenica dalle ore 9.30 alle ore 21.30 (ultimo ingresso consentito un’ora prima dell’orario di chiusura) 

Biglietti: Intero: 14 euro; Ridotto: 12 euro; Gratis: bambini minori di 6 anni;

Ridotto gruppi (10 persone): 10 euro; Ridotto scuole (10 alunni): 8 euro;

Biglietto open (per visitare la mostra senza decidere la data al momento dell’acquisto): 16 euro;

Per acquistare i biglietti della Mostra

Contatti: Tel.: 0812482200 ;3393194813

Mail: biglietteria@fridakahlonapoli.it 

Social: FB @fridakahlonapoli ;IG #fridakahlonapoli 

Testo e foto di Angelo Laudiero |Riproduzione riservata © Latitudeslife.com

Caro lettore,

Latitudes è una testata indipendente, gratis e accessibile a tutti. Ogni giorno produciamo articoli e foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro.

Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto. E con lo stesso coraggio che ormai da 10 anni ci rende orgogliosi di quello facciamo. Grazie.