Valtellina, 5 luoghi dove ammirare l’incanto del foliage

Quando si parla di autunno ormai si pensa al foliage. Ecco i luoghi più suggestivi della Valtellina che in questa magica stagione si dipingono di mille tonalità.

Valmasino-Preda-Rossa
Valmasino, Preda Rossa

L’autunno è una stagione semplicemente magica. È vero che porta i primi freddi e le giornate si fanno via via sempre più corte eppure è proprio in questo periodo dell’anno che la natura si esalta.

La quiete domina su tutto mentre eterei colori dipingono le foglie degli alberi. Non è a caso che negli ultimi anni autunno è divenuto quasi sinonimo di foliage, termine inglese che letteralmente significa “fogliame”.

Uno spettacolo suggestivo capace di scuotere nel profondo anche gli animi più freddi. È quello che in America definiscono Indian Summer, l’Estate Indiana, ed è in montagna che si riescono ad assaporare in modo profondo quelle atmosfere romantiche e poetiche che l’autunno porta con sé.

Una esperienza esaltante la si può vivere in Valtellina, un vero e proprio paradiso terrestre dove le distese di boschi passano da un verde brillante tipico dell’estate alle variazioni di giallo, arancione e rosso.

Ammirare il foliage compiendo lunghe passeggiate tra gli alberi immersi nei profumi tipici di questa stagione sono gli ingredienti giusti per un fine settimana all’insegna del più totale relax.

Avventura in Val Masino

Val-Masino-Valtellina-Autunno
Autunno in Val Masino ©shutterstock

Uno dei luoghi più suggestivi dove immergersi in una poetica atmosfera autunnale è il Monte Disgrazia a Predarossa. Lungo l’itinerario che consente di raggiungere la cima si possono ammirare le incredibili tonalità che assumono le chiome degli alberi.

L’iniziale piana, attraversata dalle anse del torrente Duino, è il punto perfetto dove sostare per ricaricare le energie. Dopo questo tratto il percorso si sposta all’interno del bosco. È qui che si vivono le emozioni più forti. Si cammina circondati dagli alberi che si colorano delle sfumature autunnali.

L’incanto della Foresta dei Bagni

Alpi-Retiche_Zona-Tirano-valtellina
Vigneti sui versanti delle Alpi Retiche

Altra esperienza esaltante la si può vivere a S. Martino. Qui gli amanti della natura possono scegliere di effettuare una passeggiata rilassante nella Foresta dei Bagni di Masino. Il percorso è semplice e, per questo, risulta perfetto per le famiglie.

Si resta incantati dai colori che conferiscono all’ambiente un aspetto fiabesco e dall’imponente cascata che costeggia il percorso. All’interno della Foresta dei Bagni di Masino è stato creato un itinerario accessibile, dedicato alle persone ipovedenti o non vedenti.

La magia della Val Zebrù

Alta-Valtellina-Val-Zebrù
Alta Valtellina, i colori autunnali in Val Zebrù ©Giacomo Meneghello

La Val Zebrù, parte del Parco Nazionale dello Stelvio, è quasi l’essenza della vita alpina. Il territorio è caratterizzato da un’ampia distesa nella quale spuntano le baite tipiche. I boschi, ammantati da un silenzio a tratti irreale, si tingono di mille sfumature di giallo e arancione.

Ammirare il foliage risulterà essere una esperienza indimenticabile. Non va dimenticato che la Val Zebrù, considerata la grande presenza di ungulati, rappresenta uno dei luoghi ideali per ascoltare il bramito del cervo.

Escursioni in Val Viola

Valtellina-Val-Viola
Valtellina,Val Viola

Magnifici gli scenari autunnali anche in Val Viola, in Valdidentro. Imponenti montagne, alcune delle quali superano i 3000 metri come il Corno Dosdè, accolgono gli escursionisti amanti dell’alta quota. 

I più temerari potranno andare alla scoperta del territorio anche in sella a una mountain bike. Le famiglie, invece, possono scegliere di visitare la zona intorno al paesino di Arnoga: da qui si sviluppa una vallata pianeggiante dove ci si può fermare per rilassarsi e ammirare la natura circostante.

Alla scoperta della Via dei Terrazzamenti

Via-dei-Terrazzamenti-valtellina
I muri a secco che danno il nome alla Via dei Terrazzamenti shutterstock

Scendendo di quota si raggiunge la Via dei Terrazzamenti, un suggestivo itinerario ciclopedonale lungo 70 km che collega Morbegno a Tirano. Il nome non è casuale.

In questo territorio si possono scoprire gli incredibili terrazzamenti della Valtellina costruiti con la tecnica dei muretti a secco la cui arte di costruzione è stata dichiarata Patrimonio Unesco. Il foliage regala grandi emozioni.

Ma passeggiare nella natura per ammirare i colori autunnali non è l’unica perla offerta dalla Via dei Terrazzamenti. Qui è possibile conoscere l’arte vinicola della zona grazie alla presenza di numerose cantine.

Informazioni utili:

Per conoscere ulteriori informazioni sulla Valtellina e sul foliage si consiglia di consultare il sito.

Testo di Gabriele Laganà|Riproduzione riservata © Latitudeslife.com

Caro lettore,

Latitudes è una testata indipendente, gratis e accessibile a tutti. Ogni giorno produciamo articoli e foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro.

Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto. E con lo stesso coraggio che ormai da 10 anni ci rende orgogliosi di quello facciamo. Grazie.