Festa delle donne in viaggio sulla Strada della Mimosa in Costa Azzurra

strada delle mimose francia donne viaggio

Simbolo del femminile e della festa dedicata alle donne, palpito primaverile con il suo colore che emula l’acceso giallo del sole, la mimosa dice addio all’inverno investendoci con il suo profumo suadente e onirico. Se l’inseguimento di questi sussulti color paglierino suona seducente, la Route du Mimosa si dipanerà di fronte al vostro stupore sorridente nel cuore assolato di una Francia pronta a grondare angoli incantati di mare, scure pinete e spicchi di luce dipinti sui muri dei vecchi quartieri gitani.

La partigiana Teresa Mattei, insieme alle donne dell’U.D.I., Unione donne italiane, nel primo dopoguerra decise di associare alla festa dedicata alla donna questo fiore, così presente nei giardini e così fulgido e a basso costo, che secondo la leggenda riempiva di colore i campi attorno alla fabbrica dove nel 1911 erano morte bruciate dalle fiamme le donne che avevano protestato e che lì erano state rinchiuse per punizione. Oggi le mimose continuano ad affollare i giardini della primavera con il dolce sentore lezioso e le mille teste dorate.

Lo spettacolo si moltiplica sulla Route du Mimosa, creando incandescenti tessiture sulle trame intense del paesaggio che si dispiega nell’entroterra della Costa Azzurra, inseguendo otto tappe, per circa 130 chilometri, da Grasse al villaggio di Bormes les Mimosas, dove il mosaico verde si tuffa nel blu delle distese marine.

route-du-mimosa

Durante la stagione primaverile potrete ammirare, oltre al celebre fiore, un trionfo di specie vegetali rare (ben 90 soltanto nel borgo medievale di Bormes les Mimosas), senza contare gli angoli di rarefatta bellezza dove correre in bicicletta tra Saint Raphael, Sainte Maxime o Pegomas. E ovviamente non dimenticate di infilare in borsa il costume: Cabasson, Brégançon, l’Estagnol e Pellegrin attendono i primi vaggiatori fra bianche spiagge e cespugli odorosi, dove appartarsi a leggere un libro o ricercare le fulgide soirées di festa. Quale modo migliore per festeggiare noi stesse se non con un viaggio dedicato a ciò che amiamo?

Maddalena De Bernardi

Caro lettore,

Latitudes è una testata indipendente, gratis e accessibile a tutti. Ogni giorno produciamo articoli e foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro.

Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto. E con lo stesso coraggio che ormai da 10 anni ci rende orgogliosi di quello facciamo. Grazie.