Val Gardena, Natale traditional e Capodanno active

alba-al-seceda

Se esistono degli dei della montagna e se sono benefici, allora è certo che in Val Gardena e in tutta la regione che vi si irradia attorno, da Siusi a Badia, da Canazei al Falzarego, hanno dato il loro meglio. Ci sono, infatti, tante belle montagne nel mondo ma sono rari i mix paesaggistici che si trovano da queste parti; e sono tanto più rari laddove gli uomini ci hanno “messo le mani”, dapprima con l’agricoltura di montagna e poi con il turismo.

In Val Gardena l’equilibrio è reso ancora più delicato dal fatto che la bellezza e l’armonia dei luoghi unite alla qualità dei servizi attirano grandi numeri di ospiti. E i grandi numeri, si sa, sono difficili da governare, tra obiettivi economici sempre più spinti e esigenze di sostenibilità ormai e giustamente di dominio comune.

panorama-dal-seceda

Sarà anche per questo che nella Val Gardena che ha appena archiviato la tradizionale due giorni di gare di Coppa del Mondo di sci, l’inverno in generale e il periodo clou delle Feste natalizie in particolare non calcano nessuno dei pedali che altre località top delle Alpi hanno scelto per caratterizzarsi. Niente passerelle di alta cucina, nessun endorsement verso il wellness più arzigogolato. Intendiamoci, la grande cucina si trova anche qui e per quel che riguarda il benessere alcuni degli hotel più altolocati del mondo per trattamenti e spa — dall’Adler al Gardena, dall’Alpenroyal al Cavallino Bianco — sono da queste parti ma, appunto, ci sono e questo basta e avanza.

SONY DSC

Così come bastano e avanzano tutti gli ingredienti classici e anche di tendenza della vacanza invernale in montagna; ma — come dire? — senza esagerare, con understatement, quasi a darvi il benvenuto in una di quelle dimore davvero signorili, in cui il lusso non si misura a fette ma si gusta nella semplicità.

Basti vedere il programma natalizio e delle Feste proposto a chi non si “accontenta” delle sciate lungo il Sellaronda (nuova la seggiovia a 8 posti dalle parti della Città dei Sassi), all’ombra del Sassolungo o sui grandi prati del Seceda e del Col Raiser e a chi torna a valle dalle entusiasmanti passeggiate fondistiche in Vallunga, sul Monte Pana o all’Alpe di Siusi. A Selva, il paese in testa alla vallata, torna “Mountain Christmas” (www.mountain-christmas.com), con l’idea di portare in centro il clima delle piste con un mercatino popolato da 12 piccole cabine di funivia in legno. Scendendo, troviamo dapprima Santa Cristina con un suo mercatino centrato sui prodotti tipici e sulle esibizioni dal vivo dei maestri scultori gardenesi famosi in tutto il mondo e poi Ortisei. Qui, nel capoluogo, gli stand del classico mercato natalizio sono circondati da musiche eseguite da cori locali e dai rari corni di montagna.

allombra-del-sassolungo

Fitto ma light il programma di Capodanno. A Selva già mercoledì 28 ci sarà uno Skishow, con acrobazie dei maestri di sci e snowboard; poi, il 31, musica a gogo in tutta la vallata, con cori di ogni tipo e financo complessi di ottoni che porteranno la colonna sonora in tutti e tre i paesi assieme a dj in piazza e fuochi d’artificio. Buona l’idea di allestire un bus navetta (partyhopping) che permetterà di far su e giù per la vallata in sicurezza e senza perdersi i momenti migliori. Come le spettacolari fiaccolate sulle piste, che però non riguarderanno solo la sera del 31 ma si svolgeranno anche appena calate le tenebre del primo giorno dell’anno.

ortisei

Tra tanta tradizione non può mancare l’attenzione ai social network. Il progetto #ValGardenaFriends infatti non prevede solo l’hashtag per condividere immagini, video e esperienze ma anche le omonime settimane bianche che si svolgeranno dal 7 al 21 gennaio con eventi musicali e skisafari dedicati.

Testo di Marco Berchi  | Riproduzione riservata © Latitudeslife.com

Info generali

www.valgardena.it

www.dolomitisuperski.it

Soggiornare

Nell’amplissima scelta di hotel e appartamenti della vallata, segnaliamo anzitutto che

fino al 24 dicembre è ancora valida l’offerta Dolomiti Superpremière: 4 notti e skipass al prezzo di tre. Poi, ecco tre indirizzi per altrettante tipologie:

  • A Selva, l’Hotel Tyrol  è uno storico hotel in posizione strategica, a pochi passi dagli impianti del Sellaronda
  • A Ortisei il Family & Spa Grand Hotel Cavallino Bianco  è un hotel da “una volta nella vita” per le famiglie (accetta infatti solo le famiglie con bambini). Famoso per aver inventato i massaggi-benessere per i neonati, è un hotel “paese delle meraviglie” in cui non è esagerato dire che grandi e piccoli vedono esaudito ogni desiderio. Più volte premiato come miglior hotel per famiglie al mondo.
  • Classe, discrezione e servizi al top al Gardena Grodnerhof  di Ortisei che fa parte dei Relais &Chateaux. Della stessa proprietà, gli appartamenti Gardena Chalets e, all’Alpe di Siusi, il Lodge di design Alpina Dolomites, tra i Leading Hotels of the world.

Infine, una segnalazione all’insegna del rapporto qualità/prezzo: a Selva, appartamenti Grohmann, ovvero come essere contemporaneamente in paese e con la porta di casa sulla pista da sci. E una all’insegna della posizione: Passo Sella Dolomiti Mountain Resort, a 2200 metri, vicino al Passo, tra neve e stelle quando il sole tramonta.

Caro lettore,

Latitudes è una testata indipendente, gratis e accessibile a tutti. Ogni giorno produciamo articoli e foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro.

Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto. E con lo stesso coraggio che ormai da 10 anni ci rende orgogliosi di quello facciamo. Grazie.