Le città più fotografate del 2017 su Instagram

Nell’era digitale ogni viaggio che si fa viene scrupolosamente documentato nei social network con foto di città e monumenti. L’ultimo sondaggio di Instagram ha rivelato quali sono state le città più fotografate e postate nel social network in questo 2017 che si chiude. Ecco come si compone la Top 10.

1. New York, USA

Al primo posto della classifica si piazza la Grande Mela con Times Square, Central Park e il ponte di Brooklyn come attrazioni più fotografate.

2. Mosca, Russia

In seconda posizione la capitale russa. Infatti oltre alle colorate cattedrali, il paese è conosciuto anche come un centro creativo.

3. Londra, Inghilterra

Non stanca mai Londra che ogni anno è raggiunta da turisti di tutto il mondo attratti tanto dalla sua parte storica, quanto da quella moderna.

4. San Paolo, Brasile

La città brasiliana è conosciuta soprattutto per le sue opere di arte di strada, tra cui il famoso Beco do Batman o Batman Alley.

5. Parigi, Francia

Intramontabile resta anche Parigi con la Torre Eiffel che rimane una delle attrazioni più fotografate e condivise sui social, seguita dal museo del Louvre.

6. Los Angeles California

Durante una vacanza a Los Angeles non può mancare un giro a Hollywood e una foto all’iconica scritta.

7. San Pietroburgo, Russia

Seconda città russa nella top 10, a San Pietroburgo non si possono non fotografare il Palazzo d’Estate, la cattedrale di Sant’Isacco e la Fortezza di Pietro e Paolo.

8. Jakarta, Indonesia

Quest’estate Instagram ha rivelato che la città di Jakarta era quella più geo-taggata nella funzione “stories” dell’app.

9. Istanbul, Turchia

L’elegante architettura, come quella del palazzo Topkapi, fanno di Insatnbul una destinazione ideale per i fotografi.

10. Barcellona, Spagna

Le spiagge, i capolavori di Gaudi e le tante feste, danno ai visitatori di Barcellona  numerosi spunti fotografici.

Testo di Chiara Dalla Fontana |Riproduzione riservata © Latitudeslife.com

Caro lettore,

Latitudes è una testata indipendente, gratis e accessibile a tutti. Ogni giorno produciamo articoli e foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro.

Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto. E con lo stesso coraggio che ormai da 10 anni ci rende orgogliosi di quello facciamo. Grazie.