Natale 2020 e il panettone che unisce l’Italia

Sarà un Natale di certo particolare quello 2020, ma i pastry chef, i laboratori artigianali, le pasticcerie sono al lavoro da settimane per realizzare i migliori lievitati della tradizione natalizia. Molti si sono attrezzati per spedirli in tutta Italia e da Nord a Sud e far sì che Natale sia un tripudio di dolcezze lievitate.E che Natale sia, con Tanti Auguri da tutta la redazione di Latitudeslife.

L’é il pan dal Ton. In origine era semplicemente il pane dell’Antonio, poi è diventato il dolce tipico lombardo. E ora il panettone è divenuto il dolce di Natale di tutta la penisola e i pasticceri si contendono il titolo per il migliore. Dal classico a quelli “rivisti” con i prodotti locali, è una battaglia a colpi di creazioni d’autore.

Del resto già il Pellegrino Artusi nel 1891, per distinguersi, dedica il panettone a Marietta. “È una brava cuoca e tanto buona e onesta da meritare che io intitoli questo dolce con il suo nome avendolo imparato da lei”.

Del dolce tipico di Milano, dai natali antichi che affondano le radici nei tempi di Ludovico il Moro, si parla con certezza dal ‘600. Si contraddistingue per l’impiego di ottime materie prime, quali uova, burro, fior di farina, uvetta e canditi. Ma è nell’arte della lievitazione che esprime le sue qualità: la strana e inconfondibile forma a cupolotta con la croce al centro sono caratteri inconfondibili. Le uvette e i canditi sono fondamentali per morbidezza, sapore e giusta umidità.  Il successo del dolce meneghino esplode negli anni 60, quelli della Motta e dell’Alemagna, e su tutte le tavole d’Italia a Natale arriva el panetun.

E le altre regioni?

Il panettone tipico pinerolese è basso e ammantato di glassa

Il vicino Piemonte contrasta la tradizione lombarda con la versione bassa e coperta di glassa. E’ il 1922. Da allora il neonato panettone pinerolese diventa un dolce tipico, ed ecco che per questo Natale 2020, Sergio Ferrua, nipote dell’inventore lo ripropone con Pan Bianch. Disponibile nella versione classica, al cioccolato, ai marroni, alle albicocche con le mandorle, e in formati da 500 gr, 750 gr e chilo. C’è anche il formato mini per una prima colazione golosa o la merenda dei bambini. A giorni è prevista l’apertura in centro a Pinerolo del secondo spazio Pan Bianch,  dove si troverà  anche una selezione di pani. Compreso l’ultimo nato, “Evoluzione” ogni giorno unico con farine biologiche di 8 diversi grani, e poi pizze e dolci. www.panbianch.it

E’ il panettone più alto dìItalia, fatto a 1800 metri dallo Chef Sormani

Sempre in Piemonte c’è quello più “alto” d’Italia. Lo Chef Matteo Sormani lo produce nel cuore delle Alpi Lepontine, a Riale, a 1800 metri d’altitudine e da quest’anno lo consegnerà in tutta Italia attraverso il servizio di delivery. Nel laboratorio gastronomico del Walser Schtuba, un rifugio gourmet, lo chef rilancia il territorio attraverso una cucina “indipendente”, artigianale e che valorizza la montagna più autentica. 

Disponibile in tre varianti, classico, albicocca e mandorle, integrale con mele, uvetta e cannella, una delle caratteristiche principali di questo panettone da record riguarda la lievitazione che, a queste altitudini, è più lunga rispetto a quella di pianura. Ma il lavoro continua anche nella selezione accurata delle materie prime, dalle farine al burro fino al lievito madre, prodotto attingendo direttamente all’acqua delle Alpi Lepontine, mettendo a punto la tecnica per creare un dolce leggero, profumato e altamente digeribile. www.locandawalser.it

Contemporanee intriganti visioni sono  i piccoli panettoni monoporzioni farciti con gelato prodotto in casa da Agriberroni, una giovane azienda di Racconigi che consegna le sue freschissime delizie in Piemonte. L’azienda, nata un anno fa dalla determinazione di Sándor e Michelle Gosztonyi come “costola” della storica tenuta di famiglia, per il Natale 2020 è simbolicamente connotata da delizie in versione Mono. Soluzione ideale sia per chi trascorrerà il Natale in famiglia con pochi congiunti, sia per ristoratori che pur aprendo nei giorni consentiti da DPCM, non vogliono rischiare ordini in grande quantità. Su richiesta anche nella versione da 750 g. Il cuore è gelato alla crema, allo zabajone o al gianduja. Da accompagnare alla nuova selezione Ice Christmas edition, barattoli da 580 g colmi di gelato al bonet, zabajone e crema o cannella ed arancia candita. In arrivo anche una novità dell’ultima ora: una torta interamente dedicata al Natale. https://agriberroni.it/

Specialità tradizionali rivisitate

AgriBiscotto Bakery di Pianezza e Chocolat di Gassino Torinese offrono l’interpretazione delle due specialità tradizionali e mettono d’accordo tutti. Rudy Marangon ha optato per un classico torinese mentre Simone Salerno ha voluto firmare un panettone Milano al cioccolato.

Il Torinese è preparato con farina di grano tenero di Molino Bongiovanni. E per l’impasto, 48 ore di lievitazione naturale con lievito madre, uova biologiche, burro belga, zucchero 100% italiano da barbabietola italiana, uvetta australiana 6 corone e cubetti di scorzone d’arancia candita Navel. Per la glassa si gioca in casa: nocciole Piemonte IGP. www.agribiscottodelivery.it

Per la ricetta del panettone Milano, rivisitata, Simone Salerno ha scelto la farina Petra Molino Quaglia di grano tenero, 48 ore di lievitazione naturale, uova biologiche da galline allevate a terra, burro Corman AOP belga, zucchero 100% italiano da barbabietola italiana, cioccolato Barry fondente 66%. La glassa è composta da farina di nocciole Piemonte IGP, zucchero e albumi. www.chocolatlaboutique.it

Al Panetun de Milan

E’ il panettone classico nella forma a cupolotto, ma al cioccolato

Difficile scegliere fra le tante proposte artigianali, gourmet e da grande distribuzione. Di quest’ultima pare che il migliore siano Le Grazie di Esselunga e le Tre Marie, un classico.

Tra gli artigianali non c’è che l’imbarazzo della scelta. Pasticceria Martesana è una bottega storica e fra i panettoni di Enzo Santoro, oltre al classico, da provare quello al pistacchio e cioccolato. www.martesanamilano.com

Limited edition solo 200 pezzi per questo panettone all’amarena, limone e mandorla

Firma storica milanese dal 1883, Peck anche quest’anno porta sulle tavole italiane i sapori e i profumi delle feste, con i suoi Panettoni di alta pasticceria: 5 diverse varianti del dolce simbolo del Natale, tra cui una nuova esclusiva limited edition – Amarena, limone e mandorla di soli 200 pezzi. Cinque creazioni frutto della creatività del Pastry Chef Peck Galileo Reposo, che si distinguono per la qualità del loro impasto, ottenuto grazie ad una lavorazione di 72 ore e all’utilizzo di ingredienti selezionatissimi. I Panettoni sono disponibili presso i 3 negozi Peck di Milano o con il servizio delivery www.peck.it

Dall’Italia a Hong Kong

La tradizone vola a Hong Kong

Sembra quasi una favola di Natale. Parabiago e Hong Kong non sono mai state così vicine. E l’elemento che le accomuna è il panettone tradizionale artigianale di Milano. Michelangelo Guglielmetti, imprenditore milanese che da anni vive in Asia, sceglie Matteo Cunsolo, maestro panificatore di Parabiago per realizzare il suo sogno italiano a Hong Kong: far conoscere la qualità e l’eccellenza dell’artigianalità made in Italy. Oltre al panettone e al pandoro Cunsolo produce il “panettone solidale ai 4 cioccolati” (la metà del ricavato è destinata all’Associazione Onlus “La Ruota” di Parabiago che si occupa di persone disabili). Intanto i panettoni di Matteo Cunsolo saranno pubblicati nello shop online www.eathic.hk. e possiamo assaggiarli anche noi.

Panettoni a Sud

Il panettone a Sud ha il sapore dei limoni e delle arance …

Anche al Sud a Natale il panettone è un must, con in più i profumi del sole come quello dello chef Umberto De Martino. “In una ricetta tradizionale ho voluto aggiungere i profumi e i sapori della mia terra…
Le bucce dei limoni e delle arance, unite alle noci, sono ciò che più me la ricorda”. Un tributo alla regione che lo ospita, (ancora una volta, la Lombardia), per un Natale che unisce in un abbraccio l’Italia da nord a sud. La linea di alta pasticceria dello chef De Martino, Dolce Mia Sorrento, comprende due varianti di panettone: scorza d’arancia filettata e noci, e scorza di limone filettata e noci. www.florianmaison.com

Quello al pistacchio migliore? Di Bronte. Un indirizzo sicuro è Vincente Delicacies. Un panettone lievitato morbido e fragrante, odoroso da forno, aromatico e inebriante. Il panettone Vincente è una meravigliosa esperienza preparata con le migliori materie prime. Nella linea Sguardi siciliani I Pupi e S. Agata (Santuzza) sono edicati al prezioso frutto verde. www.vincentedelicacies.com


 

…o dei pistacchi di Bronte e la suggestione dell’incarto dedicato a personaggi siciliani e Santi.

Senza dimenticare tutte le varianti dal vegano, integrale e con farine diverse.

E che Natale sia, con Tanti Auguri da tutta la redazione di Latitudeslife.

Testo di Teresa Scacchi|Riproduzione riservata ©Latitudeslife.com

Caro lettore,

Latitudes è una testata indipendente, gratis e accessibile a tutti. Ogni giorno produciamo articoli e foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro.

Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto. E con lo stesso coraggio che ormai da 10 anni ci rende orgogliosi di quello facciamo. Grazie.