Roma Mama Shelter Loves you!

Scelta avventurosa e geniale l’apertura del  design hotel Mama Shelter in un quartiere residenziale fuori dai percorsi turistici usuali. Siamo a Prati centro di Roma, alle spalle di San Pietro, ma un centro differente da quello su cui si affollano stranieri  in visita all’Urbe. E per i romani di Roma una sorpresa piccante per i weekend: il sexy-Mama Box!

Hotel Mama Shelter Roma

Quartiere Prati

Prati è discreto, borghese, verde e quieto. Belle case , leggermente delabrè, allungato sotto le alture di Monte Mario dove neanche sembra d’essere in una città. Ebbene , da pochi mesi, in questa realtà tutta romana e vera, ecco uno sprazzo di colore assoluto, un luogo che comunica con la città e i romani, un piccolo universo pop che è un corridoio aperto in entrambi i lati:  visitatori e indigeni , entrano ed escono, partecipano, si interfacciano e comunicano in questo angolo vivace e luminoso.

Hotel Mama Shelter Roma

Scelte geniali come si diceva: il palazzo, anzi i due palazzi gemelli erano uno schietto esempio di post- razionalismo anni ’50, edifici destinati ad uffici , presi, rimescolati, ricolorati e, in un gioco ardito e ben riuscito, trasformati in un delizioso luogo di soggiorno-incontro. Giovane l’ambiente, giovanissimo il personale, ma ineccepibile l’ospitalità.

Colori colori colori

Bruno Cavasini direttore dell’Hotel Mama Shelter Roma

Colore ovunque, negli spazi del ristorante, nella hall arditamente piastrellata in verde brillante, nei soffitti colorati , negli ascensori tappezzati di figurine di calciatori. 217 camere, in modalità small, large ed XL, tutte ampie, con letti big size, bagni enormi, moquette manco dirlo, coloratissima. Il richiamo verso i Romani è rotolato attraverso un inarrestabile passaparola, come ci racconta il manager Bruno Cavasini, pure lui giovane come il suo hotel.

Il passaparola è arrivato anche nell’empireo dei romani famosi  , giornalisti, gente dello spettacolo fino a Nanni Moretti capitato qui una sera a caso in incognito e senza rumore.  Fatto sta che da luglio ad oggi è tutto un fiorire di eventi, appuntamenti, pranzi e cene tra la pizzeria- ristorante a piano terra e il roof-garden al 6° piano dove ti sembra di mangiare Roma intera. E per non farsi mancare niente, ci sono pure una piscina, sauna e bagno turco, che, non c’è bisogno di dirlo, sono il regno del colore e della gioia cromatica. 

Esperienze in città

Del resto Mama Shelter è un brand noto e amato da chi sceglie di vivere un’esperienza nelle città e non un semplice soggiorno. E’ capitato , a Parigi nel 2008, che una nuova creatura di Mama Shelter aperta in un arrondissement non proprio cool, in breve abbia trasformato il quartiere in una meta glamour.

Questo è il primo hotel della catena aperto in Italia e promette di diventare velocemente uno degli indirizzi più ricercati in città. Come ci dice con un sorriso divertito divertito Cavasini: “i romani sono curiosi” . La curiosità è corsa di bocca in bocca; e’ bastato stare qualche ora nella hall per osservare code di gente che chiede di affittare gli spazi per eventi.

Eventi e feste private

Attenzione: con eventi si intendono feste private , comunioni, battesimi, semplici riunioni tra amici. E’ un po’ il fascino del Mama Roma, un mix di eleganza, leggerezza, chic e semplicità. Non facile raggiungere un risultato del genere; dietro c’è uno studio, una meditazione. Superato il felice choc indotto da colori e accostamenti ardimentosi, vale la pena di soffermarsi a superare la semplice ammirazione per il design e capire , lasciarsi affascinare dal “pensiero” retrostante.

Cambio di rotta in camera. Qui il colore, pur presente,  lascia il dominio all’accoglienza, al confort da vero gioiello dell’hotellerie. I letti sono enormi, sinuosi, vestiti con biancheria satinata, la stessa utilizzata dal Bulgari Hotel, per dire.  Nessuna suite, troppo spocchioso.

Qui le stanze si differenziano per lo spazio in Medium, Large ed XL. Le amenities sono le stesse , cambiano i metri quadri a disposizione. I prezzi assolutamente concorrenziali per un 4 * di questo livello: si parte da 129 euro a salire oltre i 259 per le XL con terrazzo. 

Sex in the city

Hotel Mama Shelter Roma

La ripresa autunnale da queste parti diventa un momento trasgressivo. L’idea è ancora di chiamare in Hotel i cittadini romani e non solo i turisti. Chi vuole uscire dalla routine di coppia, di qualsiasi coppia , si intende, può rifugiarsi da queste parti per una stay-cation modalità hot. Il pacchetto si chiama Sexy-Mama, è riservato ai week-end dal venerdì alla domenica notte.

Hotel Mama Shelter Roma

Si soggiorna una notte , incluso breakfast, due cocktailal bar del Mama, film per adulti nella mega tv da 55” della camera e un misterioso “sexy-Mama Box” . Di cui si sa solo contenga sexy toys e lubrificanti da  utilizzare con le maschere irriverenti appese all’abat-jour. La trasgressione è ancora più piccante considerando che il Cupolone occhieggia poco più in là.

lI pacchetto sexcation può essere prenotato sul sito internet dell’hotel, it.mamashelter.com, a partire da 159€ a camera. L’offerta è valida per una notte nei giorni di venerdì, sabato e domenica, ed è soggetta a disponibilità. 

Insomma, anche se non si “scende” al Mama Roma, un giro bisogna farlo non fosse che per vedere con i propri occhi il delizioso lifestyle. E ricordate :” Mama Loves You” !

Mama Shelter Roma

Via Luigi Rizzo, 20

00136 Roma 

 it.mamashelter.com 

Testo di Lucia Giglio Foto di Eugenio Bersani|Riproduzione riservata © Latitudeslife.com

Caro lettore,

Latitudes è una testata indipendente, gratis e accessibile a tutti. Ogni giorno produciamo articoli e foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro.

Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto. E con lo stesso coraggio che ormai da 10 anni ci rende orgogliosi di quello facciamo. Grazie.