Vacanze agosto 2012: idee anti-crisi

Programmare le ferie quest’anno sembra essere un’operazione più complicata del previsto: complice la scia di austerità imposta dalla crisi economica, le vacanze estive si prospettano più brevi e ridotte in percentuale rispetto al passato: secondo gli ultimi dati statistici diffusi dai media infatti, il 40% degli italiani trascorrerà queste vacanze d’agosto 2012 a casa, limitandosi a qualche gita fuori porta nel corso della stagione. Laddove non arrivano le risorse economiche possono comunque subentrare ingegno e spirito d’adattamento: gli accorgimenti adottabili per viaggiare a budget ridotto sono molteplici e possono aiutare a risolvere nel migliore dei modi l’incognita per queste vacanze estive.

Un ottimo espediente per combattere la crisi senza rinunciare a trascorrere le ferie altrove è adottare la pratica del fai da te: organizzare da sé la propria vacanza cercando voli, alberghi e costruendo il proprio itinerario senza l’intercessione di alcun tour operator avrà un costo finale più basso rispetto alla prenotazione della vacanza presso un’agenzia di viaggi. Quest’operazione oggi è notevolmente facilitata dalla rete internet, in quanto sul web è possibile consultare gratuitamente svariati forum e siti dedicati al viaggio fai da te, con la possibilità di raccogliere i feedback degli utenti e consultare altri turisti che hanno già visitato la località che si desidera raggiungere. Un altro espediente importante da adottare coinvolge la scelta della località di vacanza: laddove sia possibile infatti, è consigliato evitare i cosiddetti luoghi “cult”, ultra pubblicizzati dai media e per questo affollati e frequentati massivamente durante la stagione estiva. Proprio questa loro notorietà fa si che i prezzi in alta stagione levitino verso l’alto in modo spesso ingiustificato.

Un esempio concreto: la Grecia può contare sulla presenza, nel suo territorio nazionale, di ben 3.000 isole ( di cui solo 127 abitate), tutte incantevoli e diverse tra loro. Ce ne sono però tre o quattro che in estate vengono letteralmente prese d’assalto dai turisti, che trascorrono le giornate schiacciati come sardine su spiagge affollate al limite del possibile, spendendo cifre esorbitanti per essere proprio lì e proprio in quel momento perché quei determinati luoghi sono “di moda”.
Optare per isole greche meno commerciali non solo alleggerisce il conto spese ma consente al turista di vivere pienamente il luogo di vacanza, creando un tipo di contatto impensabile altrove. Per non rinunciare a queste vacanze d’agosto 2012 si possono infine modificare le proprie scelte abituali di pernottamento: affittare o scambiare un appartamento anziché andare in albergo determina un notevole risparmio, soprattutto se si è in più di due persone.

Testo di Alessandra Narcisi | Foto web

Caro lettore,

Latitudes è una testata indipendente, gratis e accessibile a tutti. Ogni giorno produciamo articoli e foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro.

Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto. E con lo stesso coraggio che ormai da 10 anni ci rende orgogliosi di quello facciamo. Grazie.