Evviva la gentilezza. Bon geste nei vari paesi del mondo

Oggi 13 novembre  è la Giornata mondiale della gentilezza. Una giornata dedicata ai piccoli gesti che rendono felici gli altri, ma anche noi stessi, ad esempio aprendo la porta ad uno sconosciuto o offrendo un caffè. Ecco alcuni modi in cui si manifesta la gentilezza nei diversi paesi del mondo.

Italia

Tutta napoletana è la tradizione del “o cafè suspiso”, che consiste nel pagare due caffè bevendone uno solo, il caffè pagato e non consumato andrà al primo cliente che, non potendoselo magari permettere, entra nel bar e chiede se c’è un caffè in sospeso che potrà quindi gustare gratuitamente. I due clienti non si incontrano, ma in qualche modo è come se prendessero un caffè insieme. Questa pratica si è iniziata a diffondere anche fuori dalla città partenopea.

Giappone

In Giappone è diffusa la tradizione dello Lasenbetsu. Si tratta di fare un regalo a qualcuno prima che parta per un viaggio. Lo si fa ad esempio attraverso un mazzo di fiori, che rappresenta un dono d’addio e di buon augurio per il futuro per chi sta affrontando un grande cambiamento, come può essere appunto un viaggio, o un lavoro nuovo.

Sudafrica

In Sudafrica, così come in altri paesi africani come il Malawi e lo Zimbabwe è diffusa la filosofia dell’Ubuntu. Questa definisce il senso dell’umanità attraverso i rapporti umani e la gentilezza che si dimostra verso il prossimo. Chi segue l’Ubuntu è ad esempio sempre disponibile ad accogliere i viaggiatori sconosciuti. Basata sul rispetto e la gentilezza questa filosofia continua a crescere e diffondersi in Africa.

Israele

Durante la festa ebraica di Purim, c’è la tradizione del Mishloach Manot (dare una porzione). Durante questa festa, ogni persona di religione ebraica che abbia già celebrato il suo Bat Mitzvah, deve donare, mettendoli nel cesto di Purim, almeno due tipi di pietanze, ad esempio vino e dolci come gli hamantashen, biscotti triangolari. In questo modo, grazie alle buone azioni, tutti avranno abbastanza da mangiare in occasione della festa.

Filippine

Tulong è il termine filippino per definire un’azione d’aiuto verso coloro che ne hanno bisogno, che si tratti di condividere cibo, offrire denaro o un letto per dormire. Il tulong può riguardare gesti d’aiuto di diverso tipo, ha ad esempio avuto un ruolo importante a seguito dei diversi disastri naturali che hanno colpito le Filippine provocando disagi a molte abitanti.

Myanmar

Il Myanmar ha ottenuto la nomina di “Nazione più caritatevole del mondo”. Questo perché, dato che l’1% della popolazione è formata da monaci buddisti, la cui sopravvivenza dipende dalle donazioni, le persone locali sono abituate a donare cibo o denaro ai monaci. Questi condividono poi ciò che ricevono con i più poveri e bisognosi.

Spagna

Lungo il cammino di Santiago de Compostela sono tanti i piccoli atti di bontà che si ricevono durante il tragitto. Si possono così trovare rifugi a basso costo o gratis, acqua pulita o semplici abbracci di conforto e incoraggiamento. Un gesto di gentilezza lo si riceve anche al Bodegas Irache, un ex monastero che si trova lungo il cammino, dove viene offerto ai pellegrini del vino attraverso la fonte del vino.

Cina

Il mudita, secondo la tradizione buddista, è la pratica della gioia altruista, cioè la capacità di gioire per la felicità e la realizzazione altrui. Attraverso la meditazione e la consapevolezza, il mudita porta ad un maggior apprezzamento degli altri, ad esempio celebrando i successi di un amico o trasmettendo le proprie conoscenze ai sottoposti in ambito lavorativo.

Testo di Chiara Dalla Fontana |Riproduzione riservata © Latitudeslife.com

Caro lettore,

Latitudes è una testata indipendente, gratis e accessibile a tutti. Ogni giorno produciamo articoli e foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro.

Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto. E con lo stesso coraggio che ormai da 10 anni ci rende orgogliosi di quello facciamo. Grazie.