Lapponia svedese: tour invernale per vivere come i locals

Da fine febbraio ad inizio aprile è il periodo migliore per fare lunghe gite in motoslitta nella foresta e sul mare ghiacciato o per escursioni con gli sci di fondo. Di seguito alcune esperienze che si possono fare con gli abitanti di questa terra meravigliosa e difficile.

Svezia-lapponia-esplorazione-motoslitta-falò-persone-fuoco
Emozioni all’aria aperta nella Lapponia svedese ©Michael Törnkvist

La Lapponia svedese (Lapland per i locali) è la regione più a nord della Svezia. È anche quella più estesa: occupa circa un quarto della superficie totale del Paese scandinavo ed è caratterizzata da una natura infinita ed a volte aspra.

Da quelle parti il freddo è di casa. In inverno la colonnina di mercurio scende, a volte anche a -30. In tale periodo l’intero panorama si colora di bianco, perché la neve ed il ghiaccio ricoprono non solo laghi e fiumi, ma anche boschi, tundra, colline e centri abitati.

Come è facile immaginare, con queste caratteristiche è una delle destinazioni invernali europee più autentiche ed  esotiche, ed un viaggio nella Lapponia svedese è una delle cose da fare almeno una volta nella vita.

La maggior parte dei turisti sceglie  il periodo di Natale e Capodanno per vivere la magia dell’inverno artico, un periodo con poche ore di luce diurna e con il cielo illuminato dall’aurora boreale.

Ma forse non tutti sanno che il periodo preferito dai locals, i residenti, è quello compreso tra fine febbraio ed inizio di aprile, quando il sole sale sempre più in alto sull’orizzonte e fornisce calore e luce dopo mesi di rigido clima invernale.

Questo è il momento per fare lunghe gite in motoslitta nella foresta e sul mare ghiacciato ed escursioni sugli sci da fondo senza che il freddo sia troppo intenso.

Viaggio nel Cuore della Lapponia

Svezia_lapponia-crociera-rompighiaccio
Crociera in rompighiaccio

Chi sceglie per le vacanze invernali la parte orientale della Lapponia svedese, conosciuta anche come Heart of Lapland, il Cuore della Lapponia, nella contea Norrbotten, viene accolto in piccoli e piacevoli alloggi a conduzione familiare.

A quel punto è quasi naturale condividere con i residenti, la vita quotidiana nell’Artico, praticando diverse attività invernali, pranzi all’aperto preparati su un fuoco vivo, in mezzo alla natura e poi rilassarsi in una sauna caldissima ed ancora, ascoltare storie e racconti accanto al camino acceso.  

Spostandosi verso sud est, fino alle città costiere di Kalix e Haparanda (al confine finlandese), si incontrano due arcipelaghi che propongono attività molto interessanti tra cui  escursioni in motoslitta sul mare ghiacciato e pesca nel ghiaccio, esperienze assolutamente da non perdere, così come una mini crociera con il rompighiaccio con bagno nelle acque gelide con indosso una muta termica.

Nell’entroterra, intorno ai grandi fiumi, si può provare l’emozione di un tour in slitta trainata dagli husky, oppure incontrare gli allevatori di renne o concedersi, semplicemente, una bella passeggiata con le ciaspole lungo sentieri innevati.

Infine la sera ci si può rilassare a tavola nei caldi ristorantini dei piccoli hotel e poi, a tarda ora, con un po’ di fortuna ammirare anche lo spettacolo dell’aurora boreale con i suoi straordinari giochi di luci che improvvisamente riempiono il cielo.

Per le esperienze emozionanti da fare nella Lapponia svedese partiamo proprio dall’aurora boreale, poi a seguire, un soggiorno in un igloo in riva al fiume, cucinare piatti tradizionali con i Sami, una giornata con gli allevatori di renne, una escursione sulla neve con Heléne e i suoi husky ed, infine, due hotel di nuova apertura con propri allevamenti husky.

A caccia dell’aurora boreale nell’entroterra lappone

Svezia-lapponia-aurora-boreale
A caccia di aurore boreali nella Lapponia svedese

L’aurora boreale è uno di quegli spettacoli che bisognerebbe vivere almeno una volta nella vita. È impossibile prevedere quando si verifica, ma alcuni luoghi hanno condizioni migliori di altri: meno illuminazione, meno umidità.

Un luogo particolarmente adatto per andare a “caccia” dell’aurora nella notte invernale è l’entroterra attorno al fiume Laino dove Johan Stenevad, proprietario di uno degli alloggi più accoglienti della regione, la Lapland Guesthouse, un gruppo di case tradizionali in legno rosso, porta i suoi ospiti in motoslitta nella natura che circonda le case.

Svezia-Haparanda-persone-fuoco
Seduti accanto al fuoco a Nivavaara

Aspettare che l’aurora boreale appaia nel mezzo della magnifica natura seduti su pelle di renna attorno a un fuoco vivo e la gioia quando il cielo si illumina improvvisamente di luce verde, bianca, blu ed a volte anche rossa, è un’esperienza veramente indimenticabile.

In igloo vicino al fiume

Per coloro che vogliono soggiornare nella natura, ma comunque vicino a un ambiente urbano, Ice & Light Village è una sistemazione memorabile.

Svezia-lapponia-igloo-village
Gli Igloo accanto al fiume, totalmente immersi nella natura

Cinque nuovi e moderni cottage racchiusi in un guscio a forma di igloo, decorati con arredi scandinavi e grandi finestre, si trovano direttamente in riva al fiume appena fuori dalla cittadina di Kalix. Maarit Lindvall, la proprietaria, riceve gli ospiti con entusiasmo e li invita a varie attività tra cui un pranzo tradizionale nel mezzo della foresta attorno a un fuoco in compagnia della produttrice locale di cioccolato Åsa Andersson-Ulvede.

Quando cala l’oscurità, è il momento di rilassarsi nel proprio igloo, augurandosi che l’aurora boreale illumini il cielo.

Piatti tradizionali Sami

Svezia-lapponia-salmone-grigliato-fuoco
La cottura tradizionale dei tranci di salmone nella Lapponia svedese

Henry, Sami da molte generazioni, vive con la moglie Pia, nel piccolissimo villaggio di Liehittäjä nell’entroterra a nord del Golfo di Botnia. Sono felici di condividere con gli ospiti il loro stile di vita artico attraverso la cucina e le attività invernali.

I visitatori sono invitati a cucinare, con loro, piatti sami edanche piatti tipici della valle del fiume Torne sul fuoco all’aperto e nella loro tenda sami. Gli ospiti si potranno in tal modo cimentare nella preparazione del tipico gahkku, pane sottile, e dello stufato di renna.

La maggior parte di ciò che viene cucinato e servito è coltivato, cacciato o pescato da Henry e Pia o da amici produttori nelle vicinanze. La sera si gode la tranquillità nell’antica casa di legno per ospiti facendo la sauna, assaggiando specialità del posto e ascoltando racconti della vita locale.

A spasso con le renne

Svezia_Haparanda_renne-foresta
A spasso nella foresta trainati dalle renne ©Juho Kuva

In inverno, gli allevatori di renne nella valle del fiume Torne, vicino al confine finlandese, portano le renne dalle montagne giù nelle foreste. Carina e Johan gestiscono la Camp Torne Valley Experience appena a sud del Circolo Polare Artico e invitano i visitatori a conoscere la vita quotidiana degli allevatori di renne.

Dopo aver aiutato a nutrirle, si può vivere l’esperienza di un giro in slitta trainata da renne nella foresta innevata, per poi riscaldarsi con un caffè bollente o un piatto fumante di stufato di renna.

Nelle vicinanze c’è anche l’azienda sami The Reindeer Herd che tiene le renne vicino alla loro casa nel periodo invernale. La più giovane allevatrice della famiglia, Marielle, racconta della cultura sami e porta i visitatori a fare attività legate alle renne.

Heléne e i suoi husky

Svezia_lapponiaa_Husky
Gli husky, cani nati per il freddo della Lapponia ©Juho Kuva


Una delle esperienze irrinunciabili durante una vacanza in Lapponia è un’escursione con i cani husky. Heléne Andersson e la sua famiglia vivono in una fattoria in riva di un lago fuori dal piccolo villaggio di Storträsk a nord di Kalix, con i loro 22 cani di razza Siberian Husky e Alaskan Husky.

I cani sono socievoli e si lasciano coccolare volentieri prima di essere preparati per fare un giro nel paesaggio invernale. Amano correre e abbaiano per l’eccitazione quando vengono legati alla slitta.

È una vera esperienza sentire la loro potenza quando iniziano a tirare per poi partire all’improvviso. Dopo il tour, Heléne offre caffè e dolci fatti in casa e una chiacchierata in una deliziosa casetta della fattoria di famiglia.

Due hotel con allevamenti di husky

Recentemente nella regione, appena a sud del Circolo Polare Artico, sono stati aperti al pubblico due nuovi hotel. Si sta parlando del Lapland View Lodge e del Grand Arctic Resort. Il primo si trova sul  monte Luppioberget, 60 km a nord di Haparanda, con una meravigliosa vista sulle vaste foreste e sul fiume Torne  e il confine finlandese.

È composto da 40 cabine con finestre panoramiche che permettono una vista mozzafiato sull’intera area circostante. Nell’edificio principale si trovano la reception, il ristorante, il bar e un accogliente salone con caminetto.

Il secondo dotato di 60 camere e 6 cottage, si trova nella pittoresca cittadina di Överkalix direttamente sul fiume Kalix a un’ora dal Golfo di Botnia.

Entrambi gli hotel hanno i propri allevamenti di husky e oltre ai tour con i cani da slitta si può partecipare a safari in motoslitta, incontri con alci e renne,  gite in ciaspole e pesca nel ghiaccio.

Come arrivare nella Lapponia svedese

Si può arrivare in aereo via Stoccolma a Luleå o Kiruna, da dove si prosegue in auto a noleggio o in treno da Luleå fino ad Haparanda, oppure in treno notturno partendo da Stoccolma facendo cambio a Luleå. 

Da Luleå ad Haparanda sono 130 km  mentre da Kiruna ad Haparanda ci sono 360 km.  

Viaggiare in autonomia

Di seguito alcuni link utili per organizzarsi in autonomia il viaggio.

A caccia dell’aurora boreale

Soggiorno nel resort a forma di igloo

Cucinare assieme ai locali

Testo di Tiziano Argazzi|Riproduzione riservata © Latitudeslife.com

Caro lettore,

Latitudes è una testata indipendente, gratis e accessibile a tutti. Ogni giorno produciamo articoli e foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro.

Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto. E con lo stesso coraggio che ormai da 10 anni ci rende orgogliosi di quello facciamo. Grazie.