Biglietti aerei non utilizzati? non tutto è perduto



Avete avuto un imprevisto e non potete più partire. Se avete biglietti IATA poco male. Ma chi li compra più oggi a tariffa piena? Se siete invece gli infelici possessori di un biglietto low cost, oltre al dispiacere per il viaggio sfumato dovete tirare anche una croce sui vostri poveri euro. Questo fino a ieri. Oggi c’è ChangeYourFlight, una startup di Barcellona, selezionata tra le sei più promettenti dal Wall Street Journal in Spagna e premio per miglior sito web dell’anno da parte di FlightGlobal, che promette di farvi tornare il sorriso: magari non proprio a 32 denti, ma almeno a 16 sì.

Partendo dall’osservazione che il 7% dei biglietti aerei venduti resta inutilizzato, soprattutto nell’area low cost dove l’acquisto di un biglietto è spesso meno meditato, ChangeYourFlight promette ai passeggeri di ottenere un parziale rimborso dei biglietti aerei che non potranno utilizzare e aiuta le compagnie aeree ad ottimizzare la gestione dei posti e a migliorare la propria efficienza. Il funzionamento della piattaforma sembra il classico uovo di Colombo.

Il passeggero, che a causa di un imprevisto non può più partire,  accede a ChangeYourFlight compila online la richiesta di rimborso parziale del biglietto (fino a due ore prima della partenza) e ottiene un buono sconto spendibile su un altro volo della stessa compagnia aerea, che evita di volare con posti vuoti – se tale compagnia ha sottoscritto una partnership con ChangeYourFlight. I partner sono attualmente: AirOne, airBaltic, EasyJet, Germanwings, Transavia, Vueling, ma il loro numero continua a crescere.. Il servizio è completamente gratuito e il rimborso, che viene accordato a seconda dell’entità della richiesta, varia in funzione della destinazione, del periodo del viaggio e di quanto tempo in anticipo si riesce a dare la comunicazione della rinuncia. Mediamente si ottengono rimborsi del 50%


Un breve video aiuta a capire il meccanismo:



Testo di Federico Klausner


Link Utlili: Changeyourflight

Caro lettore,

Latitudes è una testata indipendente, gratis e accessibile a tutti. Ogni giorno produciamo articoli e foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro.

Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto. E con lo stesso coraggio che ormai da 10 anni ci rende orgogliosi di quello facciamo. Grazie.