Stoccolma: i mercatini di Natale dell’inverno svedese

Mercatini di Natale e decorazioni a tema: Stoccolma durante l’inverno celebra l’arrivo delle feste avvolgendo tutti in una calda atmosfera di luce. A partire dal 24 novembre le bancarelle affollano le strade della città con i prodotti dell’artigianato locale: impossibile resistere alla tentazione di una magia da esplorare strada dopo strada.

Inoltrandovi nel cuore della città, potrete infatti incontrare i caratteristici edifici medievali di Gamla Stan, la città vecchia di Stoccolma, che durante questo periodo offre uno dei maggiori mercatini di Natale, aperto sino al 23 dicembre. Dolci e gastronomia tipica riempiono di profumi l’aria pungente: non dimenticate di assaggiare il caratterestico panpepato, pepparkakor, dal sapore forte, insieme alle salsicce affumicate, dolcetti di marzapane e lussebullar, le tipiche paste con zafferano e uva sultanina.
Per scaldarsi? Naturalmente un bicchiere di glogg, il vino caldo speziato da sorseggiare tra sbuffi di vapore mentre gli occhiali si appannano e il pomeriggio avanza fra le piazze dense di gente di questa città antica.
Salmone affumicato e marmellata di more selvatiche campeggiano sulla tavola natalizia svedese mentre le decorazioni da acquistare per il tradizionale albero trionfano numerose, insieme ai prodotti in legno dell’artigianato lappone, sui banchetti delle 150 casette che durante il mese di dicembre compaiono nel parco di Skansen, dove dal 1903 si tiene un mercatino di Natale che oggi è il più grande della Svezia. Qui è possibile visitare il museo all’aperto più grande al mondo, che durante il periodo natalizio mette in scena il pranzo di Natale all’interno di quattro case d’epoca.

Continuate la vostra passeggiata fino al Kungstradgarden, o giardino dei re, il parco cittadino centrale: qui scoprirete un mercatino, molto frequentato dagli svedesi, dove curiosare fra dolciumi, carne di renna e candele realizzate a mano. Il glogg vi ha definitivamente conquistato? Nei giardini reali di Rosendal sull’isola di Djurgarden, parco nazionale urbano della città, un altro celebre mercato tenta la voglia di una sosta con ottimo glogg e cucina biologica da degustare in una serra nel profumo del pane appena sfornato.
Sulla pista di pattinaggio all’interno del parco Kungstradgarden potrete pattinare fino a tarda ora: in attesa della vigilia più attesa proseguite la serata deliziandovi sulle note dei suggestiti concerti di musiche natalizie fra gli arcate della duecentesca cattedrale di Storkyrkan.
La notte più lunga dell’anno, il 13 dicembre, sfida le tenebre della notte nordica per celebrare il ritorno della luce con la sfilata di Santa Lucia, simbolo del Natale. In lontananza, fra i bagliori del porto, sfumano le 24mila isole che compongono l’arcipelago, dove regna, gelida regina sorridente, una Stoccolma preziosa e intoccabile.

Dove dormire: Upptäck Rival – The Rival Hotel, Mariatorget 3, Stoccolma, Svezia
Ingresso trionfale per la hall di questo hotel, che nel 1937 ospitava il cinema Rival e oggi stupisce con arredi in stile retro e viste spettacolari
Dove mangiare: Atrium, Södra Blasieholmshamnen 4, Stoccolma, Svezia
Situato all’interno del Museo Nazionale, il ristorante offre piatti della cucina tipica svedese in una conturbante cornice d’arte

Maddalena De Bernardi

Caro lettore,

Latitudes è una testata indipendente, gratis e accessibile a tutti. Ogni giorno produciamo articoli e foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro.

Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto. E con lo stesso coraggio che ormai da 10 anni ci rende orgogliosi di quello facciamo. Grazie.