Il Paradiso esiste

Info utili:

Come arrivare: per raggiungere il versante piemontese, percorrere da Torino la SS 460: da Pont Canavese prendere a destra per entrare in Val Soana oppure a sinistra per andare in direzione di Ceresole Reale; per chi arriva da Milano, seguire dopo Ivrea la SS 565 di Castellamonte, che si congiunge con la SS 460 a Rivarolo Canavese. Per accedere invece al versante valdostano, percorrere l’autostrada A5, uscire al casello di Aosta Ovest e seguire le indicazioni per Aymavilles. Da lì si dipanano le strade che portano rispettivamente a Cogne, Valsavarenche e Rhêmes Notre-Dame.

Quando andare: il parco mantiene inalterato il proprio fascino in ogni stagione. L’autunno è certamente il periodo migliore per apprezzare i paesaggi, che si tingono di giallo, rosso e arancione. L’inverno è la stagione ideale per osservare gli animali da vicino, poiché questi spesso si spingono a pochi metri dai centri abitati in cerca di cibo. La primavera rappresenta il tempo del risveglio per la natura, mentre l’estate è il momento ideale per svolgere lunghe passeggiate sui sentieri più in alta quota.

Clima: tipico dell’alta montagna. In inverno le temperature scendono ben al di sotto dello 0, ma anche in estate non bisogna sottovalutare la quota a cui ci si trova: a 2700-3000 metri, anche nella bella stagione, la temperatura può oscillare tra i 2 e i 10 gradi.

Dove dormire: sul versante piemontese, in particolare a Ceresole Reale, non mancano le alternative per tutte le tasche. Per chi vuole vivere un’esperienza all’insegna del comfort e del relax, c’è l’Hotel Blanchetti (www.hotelblanchetti.it), mentre chi desidera immergersi maggiormente nel clima spartano di questo ambiente unico può sistemarsi al Rifugio Muzio (www.rifugiomuzio.com). Sul versante valdostano, l’abitato di Cogne rappresenta senza dubbio la località turistica di maggior attrattiva: l’hotel residence Les Nigritelles (www.nigritelles.com) ed il magnifico Hotel Bellevue (www.hotelbellevue.it), che si trovano nel centro del paese, sono sinonimo di qualità e comodità.

Dove mangiare: da segnalare a Cogne il ristorante Lou Bequet e il ristorante Notre Maison, mentre a Ceresole Reale si distinguono il ristorante Blanchetti e il ristorante pizzeria La Baita. Prezzi competitivi, alta qualità del servizio e degli ingredienti utilizzati.

Viaggio organizzato: per chi volesse affidarsi ad un esperto, per vivere il parco in sicurezza massimizzando le possibilità di incontrare la fauna selvatica, esistono numerose possibilità. Workshop di fotografia, trekking naturalistici ed escursioni con racchette da neve o sci sono proposte da diversi enti e privati.

Lingua: sul versante valdostano del parco, italiano e francese viaggiano di pari passo. In ogni caso, dato l’alto numero di visitatori stranieri che ogni anno vengono ad esplorare l’area protetta, sono ormai molte le strutture in cui l’inglese viene utilizzato correntemente.

Caro lettore,

Latitudes è una testata indipendente, gratis e accessibile a tutti. Ogni giorno produciamo articoli e foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro.

Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto. E con lo stesso coraggio che ormai da 10 anni ci rende orgogliosi di quello facciamo. Grazie.