Le Festas de Lisboa, giugno impazza nella capitale lusitana

Se c’è un mese più indicato per visitare Lisbona, questo è certamente giugno, quando la città cara a Pessoa diventa palcoscenico del Le Festas de Lisboa. La musica ad alto volume invade i quartieri lusitani  di Castelo, Mouraria, Graça, Alfama, Ajuda e Bairro Alto e il profumo delle sardinhas assadas (le tipiche sardine arrostite alla brace) è ovunque. E poi bancarelle colorate che vendono le tipiche piantine di basilico con il garofano di carta e la frase benaugurante che cita il Santo.

La novità di quest’anno è l’apertura di un nuovo contenitore Teatro Luís de Camões, o semplicemente LU.CA,  dedicato esclusivamente a bambini e adolescenti, inaugurando il mese di festeggiamenti.

Il culmine si raggiunge tra il 12 e il 13 giugno, giorno della festa di Sant’Antonio. Battezzato con il nome di Fernando, Sant’Antonio, noto ai portoghesi come Santo António de Lisboa, nasce a Lisbona nel 1195, in una casa non lontana dalla cattedrale.

Durante il pomeriggio del 12 giugno imperdibile le Marchas Populares lungo Avenida da Liberdade, arteria che conduce nel cuore della città. La sfilata che vede protagonisti i quartieri lisboeti,  quest’anno sarà dedicata all’attore portoghese Vasco Santana e la canzone Vasco é Saudade ne sarà la colonna sonora.

Altro momento clou è la celebrazione collettiva dei matrimoni, quando molte coppie decidono di sposarsi con rito comunitario nel giorno di Sant’Antonio, considerato il protettore delle nozze.

La Galeria Millennium di Rua Augusta  ospita la mostra Save the Sardine,  che espone le opere del concorso annuale che ha come soggetto la sardina, simbolo della città.

Non mancano poi le iniziative per celebrare il ventesimo annivarsario di Expo ’98, e poi altri eventi come Lisboa Mistura e Diversy Party, il Summer Choral Festival e il Philharmonic Band Festival. Sarà un ese intenso nella città portoghese.

info su Festas de Lisboa

di Francesca Calò, foto di Eugenio Bersani|Riproduzione riservata © Latitudeslife.com

Caro lettore,

Latitudes è una testata indipendente, gratis e accessibile a tutti. Ogni giorno produciamo articoli e foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro.

Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto. E con lo stesso coraggio che ormai da 10 anni ci rende orgogliosi di quello facciamo. Grazie.