Intima Irlanda: Bray e Glendalough

Situata ad un’ora da Dublino, Bray è un’oasi di tranquillità e nostalgia spazzata dal vento dei monti Wicklow, una meta perfetta per trascorrere un weekend immersi nella cultura irlandese e passeggiare in una natura verde smeraldo.

Bray al tramonto Photo by Paddy O Sullivan on Unsplash

Bray conta poco più di trentamila abitanti, due chilometri di lungomare ed uno dei migliori bar irlandesi. L’attuale stile della cittadina, di stampo medievale, è dovuto ad una svolta decisiva avvenuta nel 1834, anno dell’apertura del sistema ferroviario dublinese DART che l’ha resa una località esclusiva ricca di alberghi ed eventi mondani per le famiglie benestanti.

È tutt’ora una delle mete preferite dai dubliners per trascorrere un fine settimana lontano dalla metropoli ed assaporare i ritmi della periferia. Bray è facilmente raggiungibile direttamente dall’aeroporto grazie all’Aircoach o attraverso il Dublin Bus, un autobus suburbano giallo a due piani.

La città offre numerose attività e luoghi d’interesse: scopriamo alcuni tra i più famosi e suggestivi per passare un weekend a Bray e trovare i laghi incantati del parco naturale di Glendalough, a meno di un’ora di distanza verso l’entroterra.

La passeggiata della Prome

Irlanda, Bray e la sua Promenade

Il punto di forza della città è la Promenade, la passeggiata del lungomare tra la spiaggia ed il Sea Front Park. Fu creata da William Dragan, colui che portò le linee ferroviarie a Bray durante l’epoca vittoriana. Appartengono allo stesso stile architettonico le case antiche sullo sfondo, che accompagnano lo sguardo dal porto sino a Bray Head, la collina che domina il paesaggio.

Partendo dalla spiaggia, si apre un sentiero costiero particolarmente suggestivo: la Cliff Walk offre una spettacolare vista sul Mare d’Irlanda e numerosi punti panoramici per apprezzarne la bellezza; tra questi, un’antica croce celtica e le rovine di una muraglia di pietra. L’intero percorso ha una lunghezza di sette chilometri e congiunge Bray con Greystones, un’altra cittadina costiera della contea di Wicklow.

Panorama dalla Cliff walk a Bray in Irlanda Photo by Filippo Cozzini on Unsplash

Durante il cammino, la brezza marina si mescola al profumo di muschio e di roccia bagnata, immergendovi in un’esperienza unica che rende la Cliff Walk una delle principali attrazioni di Bray.

Il paesaggio tipicamente verde e florido è dato dalle frequenti precipitazioni e da un clima ventoso che si adatta perfettamente all’atmosfera nostalgica del luogo. Sulla spiaggia si respira un silenzio lontano e melancolico, ritmato dal frangere delle onde del mare sulla riva di sassi. Qui potrete godere di un momento di intimità e connessione con la natura, dimenticando la routine di tutti i giorni e lasciandovi trasportare dal vento dell’est.

La Cliff Walk a Bray, in Irlanda Foto di Piotr Grycuk
da Pixabay

Gli appuntamenti della stagione

L’interno dell’Harbour Bar, dove si suona musica tradizionale irlandese

La Promenade è inoltre la zona in cui si svolge la vita sociale degli abitanti, tra i bar tipicamente irlandesi, gli hotel vista mare e i ristoranti internazionali. Durante le stagioni più calde c’è sempre qualcosa da fare a Bray; tra i numerosi eventi e concerti, uno dei più famosi è sicuramente il Bray Jazz Festival, agli inizi di maggio; quest’anno avrebbe compiuto vent’anni, ma è stato ovviamente cancellato a causa dell’emergenza sanitaria.

A due passi dalla spiaggia, The Harbour Bar viene considerato da Lonely Planet uno dei migliori bar irlandesi. Classico ed elegante Irish Pub, nasce nel 1872 ed è uno dei luoghi preferiti dagli abitanti di tutte le età. Accogliente, vivace, colorato e ricco di oggetti e mobili d’epoca, Harbour Bar ha un calendario attivo di eventi e live quasi tutti i giorni.

Oltre alla sala concerti principale, le numerose stanze che la circondano offrono piccole gig spontanee di musicisti tradizionali e canzoni in gaelico, che invitano il pubblico ad unirsi al coro ed emozionano gli spettatori seduti giusto a fianco.

Il piano di sopra ospita solitamente delle Stand Up Comedy e l’ampia terrazza permette ai clienti di ordinare cibo d’asporto e consumarlo all’aperto. L’ampia scelta di birre irlandesi ed artigianali accompagna una serata musicale piacevole e movimentata in sintonia con lo spirito della città.

Pub e ristoranti

L’interno del Butler & Barry a Bray. Irlanda

Ad un quarto d’ora a piedi dalla spiaggia si trova il centro di Bray, piccolo ed accogliente, ricco di aree verdi e di casette in mattoni rossi. Circondata dal mare, dai monti Wicklow e dal fiume Dargle, la cittadina conserva il suo lato storico nella facciata delle numerose chiese e nello stile dei pub.

La gente del luogo esce solitamente per una birra dopocena, verso le 20: alcuni tra i pub più conosciuti sono Butler & Barry, The Wild Goose e Martello Pub, il quale resta aperto fino alle 3 di notte. Per una tazza di tè nel pomeriggio, il Caffè Letterario Gattanera è una tappa obbligatoria: uno spazio intimo dagli scaffali pieni di libri, bottiglie di vino e vasetti di marmellata, dove si organizzano concerti acustici e lettura di poesie.

Per scegliere dove mangiare a Bray si può trovare cucina tipica irlandese soprattutto negli hotel o nei pub, mentre la maggior parte dei ristoranti offre piatti piuttosto internazionali e cucina etnica, dovuti all’alto tasso di immigrazione. Un’opzione interessante può essere il Koj Japanese Restaurant, con l’ampia scelta di piatti asiatici, immersi in un ambiente dai dipinti orientali e con un sottofondo di musica giapponese.

Il viaggio nella natura

I giardini della Killruddery House & Gardens ©killruddery.com

Fra i principali luoghi d’interesse troviamo Killruddery House & Gardens, una splendida tenuta di campagna ristrutturata nel 1820, facilmente raggiungibile in autobus. Aperti da aprile a ottobre, la villa e i giardini si possono visitare liberamente o con un tour guidato. Gli interni sono eleganti e luminosi: ogni stanza è arricchita da numerosi ritratti, sculture famose, mobili intagliati ed oggetti d’epoca mantenuti in perfetto stato. Nel cortile, la Tea Room risulta impeccabile nella cura dei dettagli; inoltre il Farm Shop permette di vendere prodotti locali o consumarli direttamente nel Gran Store Café.

La migliore sistemazione

Per scegliere dove dormire a Bray, un’ottima soluzione è quella di prenotare un AirBnB; in questo modo avrete infatti la possibilità di scoprire gli interni di appartamenti tipici, dalle vetrate ampie che sfruttano al meglio la luce ed una piccola veranda sul retro, con uno stile curato ed informale. Molte case godono infatti di un piccolo giardino, mentre la cittadina possiede numerose zone boscose che arricchiscono la vista e rendono più piacevole il paesaggio urbano.

Il cammino verso il monastero

Image by Catherine Banton from Pixabay

Glendalough è un’occasione da non perdere: in meno di un’ora con il Glendalough St. Kevins Bus Service si raggiunge uno dei luoghi più suggestivi d’Irlanda. Durante il viaggio godetevi la vista di verdi valli sconfinate, popolate da greggi in lontananza ed una pace immacolata. Poi, una volta arrivati al Visitor Center, potrete scegliere diversi cammini per addentrarvi sempre più in una natura magica ed incontaminata.

Irlanda, Glendalough, la Cattedrale

La camminata inizia con le rovine del monastero costruito dai discepoli dell’eremita Saint Kevin. Tra queste, le mura della cattedrale in pietra lucente, la piccola chiesa dal tetto spiovente, la torre circolare, il cimitero e la Reefert Church.

L’immersione nella natura

Escursionisti nelle vicinanze del lago di Glendalough in Irlanda Foto di Ciarán Ó Muirgheasa da Pixabay

Qui comincia un percorso fuori dal tempo, scandito dalla serenità e dal movimento delle nuvole che circondano il paesaggio. I numerosi ruscelli guidano il cammino verso le principali attrazioni del luogo: il Lower Lake, un lago piccolo e scuro in mezzo alle colline brulicanti di foreste di pini; l’Upper Lake, grande e cupo, dalle acque immobili e silenziose.

Dal basso si può godere di uno sfondo misterioso, seguendo la linea dei colli che si tuffano nel lago; per apprezzarne invece la vista dall’alto, seguite la salita in mezzo agli alberi umidi per giungere sulla cima ed ammirare l’intero panorama che vi circonda. Questa sarà inoltre un’ottima sosta per consumare un pranzo al sacco immersi nella bruma e nella serenità che si respira in questi luoghi.

Foto di fsHH da Pixabay

Sulla via del ritorno potrete imbattervi in uno degli alberi più vecchi della valle. I rami bassi e ricurvi del cedro gli conferiscono un aspetto caratteristico, perfetto per arrampicarvisi e scattare una foto originale.

Data la probabilità di pioggia durante il tragitto, è consigliabile attrezzarsi con scarponi e k-way. Tuttavia un clima uggioso contribuisce a rendere il paesaggio ancora più magico e spettacolare: la contea di Wicklow è sicuramente uno dei luoghi più affascinanti in cui poter trascorrere un weekend.

Testo di Silvia Rivetti foto di Ismael Marchal Santiago | Riproduzione riservata Latitudeslife.com

Caro lettore,

Latitudes è una testata indipendente, gratis e accessibile a tutti. Ogni giorno produciamo articoli e foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro.

Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto. E con lo stesso coraggio che ormai da 10 anni ci rende orgogliosi di quello facciamo. Grazie.